Breaking News

Amianto nei cantieri della Pedemontana?

Venezia – “Nella giornata di oggi abbiamo depositato un’interrogazione per chiedere alla giunta regionale di verificare la presenza di amianto presso i cantieri della Pedemontana. Vanno prese tutte le cautele per escludere ogni rischio di contaminazione da amianto, sia per i lavoratori che per la popolazione”.

Così i consiglieri regionali veneti Piero Ruzzante (Liberi e Uguali) e Patrizia Bartelle (Italia in Comune), annunciando la loro interrogazione a risposta immediata, una iniziativa che ha fatto seguito al ritrovamento di cumuli di tubazioni in cemento-amianto presso il cantiere della Superstrada Pedemontana Veneta, nel tratto tra Altivole e Riese Pio X, in provincia di Treviso.

Non c’è pace dunque per i cantieri di questa imponente e contestata opera pubblica, che solo pochi giorni fa era finita sulle colonne della cronaca per la morte di un operaio, nel vicentino, in un ennesimo incidente sul lavoro. E tra l’altro, non è neanche la prima volta che ci sono ritrovamenti sgraditi lungo il tracciato di questi travagliati lavori…

“La prima preoccupazione deve essere sempre quella della sicurezza di chi lavora nei cantieri -, sottolineano ancora i consiglieri regionali, ricordando i due infortuni mortali avvenuti nei cantieri della Pedemontana già oggetto di un’interrogazione del 25 gennaio firmata da Ruzzante e Bartelle -. Vogliamo inoltre essere certi che non ci siano pericoli per la salute dei cittadini che vivono nelle zone vicine ai cantieri, perciò chiediamo alla giunta di prestare attenzione anche a questo aspetto”.

“Il 2018 – concludono Ruzzante e Bartelle – è stato un anno di record negativi per il lavoro nel Veneto, con un morto ogni cinque giorni nei luoghi di lavoro per un totale di 69. Secondo l’Inail, il Veneto è la regione dove si è registrato il maggior incremento di incidenti mortali sul lavoro rispetto all’anno precedente. La Regione deve rispettare gli impegni votati dal consiglio regionale e il Patto per la sicurezza sottoscritto coi sindacati, ad oggi ampiamente disatteso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *