Breaking News
Monica Guerritore nei panni di Giovanna d’Arco
Monica Guerritore nei panni di Giovanna d’Arco

Vicenza, Monica Guerritore è Giovanna d’Arco

Vicenza – Monica Guerritore vestirà i panni dell’eroina francese Giovanna d’Arco nel prossimo appuntamento della stagione di prosa del Teatro Comunale di Vicenza. L’attrice italiana sarà in scena, al Ridotto, giovedì 13 dicembre, alle 20.45 e, in replica anche venerdì 14 e sabato 15, alla stessa ora.

Lo spettacolo, scritto e diretto dalla stessa Guerritore ed uno dei suoi lavori di maggiore successo, si avvale delle video proiezioni di Enrico Zaccheo e del progetto luci di Pietro Sperduti ed è una produzione Compagnia Umberto Orsini, in collaborazione con Parmaconcerti. Il monologo Giovanna d’Arco, già sui palcoscenici della stagione 2005/2006, torna in tournée in questa stagione teatrale con una nuova vitalità e un’immutata capacità di trasmettere emozioni e far riflettere sui valori senza tempo. “Un inno alla libertà dei popoli e all’emancipazione personale”, l’ha definito l’artista napoletana.

“Fortissimo, intenso, poetico, – sottolinea una nota di presentazione dello spettacolo – è un lavoro che racconta l’eternità dell’idea di libertà, oltre gli stereotipi, di genere e le sue apparizioni e ricomparse nel corso dei secoli. L’eroina è più viva che mai, animata dalla passione per la sua causa, perché il suo cuore non aveva ragioni, ma forze; e forze e passioni possono cambiare la realtà. La forza di Giovanna d’Arco trascende la sua appartenenza al genere femminile. La sua passione è universale e travalica il tempo, la sua idea di libertà è eterna”.

“Le immagini proiettate (a cura di Enrico Zaccheo) si alternano e si fondono col testo tratto da opere di diversi autori, da Giordano Bruno a Bertolt Brecht; con le musiche curate da Paolo Astolfi, che spaziano dalle note di Rossini a “The show must go on” di Freddy Mercury, e con le luci di Pietro Sperduti, in un perfetto equilibrio che dà efficacia scenica all’insieme. Quella di Giovanna D’Arco, guerriera e santa al tempo stesso, è una delle storie femminili più straordinarie e misteriose di tutti i tempi, in cui si mescolano fede e fanatismo, eroismo e solitudine, portandola ad essere paladina dei diritti ante litteram”.

Per tutte e tre le serate, lo spettacolo sarà preceduto dall’Incontro a teatro che si terrà nel Foyer del Ridotto alle 20.00 e sarà condotto da Antonio Stefani, che presenterà al pubblico la versione di Giovanna D’Arco secondo Monica Guerritore, approfondendo i collegamenti con i personaggi che di volta in volta diventano le icone e le rappresentazione della libertà nello spettacolo.

Per informazioni e per l’acquisto dei biglietti (29 euro per l’intero, 25 il ridotto over 65 e 14 euro il ridotto under 30) ci si può rivolgere alla biglietteria del Teatro Comunale, in viale Mazzini (0444 324442 – biglietteria@tcvi.it) aperta dal martedì al sabato dalle 15 alle 18.15. I tagliandi sono in vendita anche online, sul sito del teatro (tcvi.it), agli sportelli di Intesa Sanpaolo (ex Banca Popolare di Vicenza) e si possono acquistare anche un’ora prima degli spettacoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *