Breaking News

Vicenza, con l’inverno scatta il cambio delle gomme  

Come per le altre Regioni, anche in Veneto è scattato l’obbligo del cambio delle gomme per i veicoli a quattro ruote. La sostituzione ‘stagionale’ dei pneumatici estivi con quelli termici è imposta dal Codice della Strada che dispone il montaggio delle gomme invernali nel periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile.

La normativa vigente e le ordinanze

L’obbligo di utilizzo delle gomme invernali è valido solo per i veicoli a quattro ruote; per i motocicli, invece, non esiste alcuna specifica imposizione di legge (ossia le moto possono circolare anche d’inverno con i pneumatici ‘estivi’) ma è vietata la circolazione in presenza di neve o ghiaccio sulla strada. Per chi vuole evitare l’onore di acquistare due treni di pneumatici (e pagare anche per loro custodia) esiste una soluzione mediana, rappresentata dalle gomme ‘quattro stagioni’, buone per circolare tutto l’anno senza dover fare il ‘cambio di stagione’.

La normativa che impone di equipaggiare l’auto con le gomme invernali nei mesi più freddi dell’anno ha, in teoria, validità su tutto il territorio nazionale. Ma, dal momento che viene applicata dalle singole Regioni, le disposizioni possono variare su base locale. Alcuni enti possono anche evitare di imporre l’obbligo, oppure limitarlo solo ad alcune strade extraurbane (in tal caso le ordinanze possono essere emesse dalla Provincia anziché dalla Regione).

Per la Provincia di Vicenza, l’obbligo delle gomme termiche è stato imposto secondo quanto disposto dalla normativa, per cui dal 15 novembre gli automobilisti devono aver provveduto ad effettuare il cambio delle gomme. Le sanzioni per i trasgressori consistono in una sanzione amministrativa compresa tra 41 e 84 euro per chi circola senza le gomme termiche su strade urbane; l’ammontare della sanzione raggiunge i 318 euro (da aggiungere alla decurtazione di 3 punti dalla patente).

Come scegliere le gomme invernali

I pneumatici da neve hanno caratteristiche specifiche per resistere meglio alle basse temperature ed assicurare una buona aderenza anche su fondi stradali bagnati o ricoperti di neve e ghiaccio. Il mercato offre possibilità sconfinate per chi vuole acquistare un treno completo di gomme invernali; se ci si appresta a comprarli per la prima volta, per evitare di restare spaesati è bene rivolgersi a rivenditori specializzati come ad esempio Euro Import Pneumatici. La scelta passa anzitutto dal consulto della cara di circolazione dell’auto, dove sono riportate le caratteristiche delle gomme che possono essere montate su di un determinato modello. Si tratta, nello specifico, delle dimensioni (in un formato del tipo 225 45 R17), l’indice di carico e il codice di velocità.

Quest’ultimo è indica la velocità massima che il pneumatico può sopportare; durante la stagione invernale, è consentito montare gomme con un codice inferiore a quello riportato sulla carta di circolazione (ma mai inferiore a Q, che corrisponde a 160 km/h).

Dal punto di vista tecnico, i pneumatici da neve si caratterizzano per una maggiore morbidezza: grazie ad una più alta concentrazione di silice, le gomme invernali resistono meglio alle temperature rigide senza pregiudicare la capacità di aderire al fondo stradale. In aggiunta, la superficie è scolpita in maniera specifica, con ampie scanalature per deviare l’acqua o tenere meglio la strada in presenza di neve. Rispetto alle gomme estive, quelle invernali presentano la sigla M+S  – le lettere indicano ‘mud’ e ‘snow’ (fango e neve) – oppure un simbolo con un fiocco di neve all’interno di una montagna a tre punte (il 3PMSF, ovvero ‘3 peaks mountain snow flake’).

Una soluzione alternativa è rappresentata dalle catene; per utilizzarle bisogna prima accertarsi che il veicolo sia ‘catenabile’ – secondo quanto indicato dal costruttore – e ricordarsi di non superare il limite di 50 km/h.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *