Breaking News

Vicenza, Colombara: “La leadership che non c’è”

Vicenza – Saluti dai balconi, guerre aperte all’interno della maggioranza in una sorta di “caccia all’assessore”, fuoriuscite presunte o reali dai gruppi consiliari, dichiarazioni assurde in totale libertà da parte di chiunque contro chiunque (Forze dell’ordine comprese) denotano uno stato di grossa confusione e difficoltà da parte della nuova amministrazione a soli sei mesi dall’avvio. Tutto ciò è legato dal denominatore comune che è alla base di tutti questi problemi e che sta emergendo ogni giorno di più, man mano che le questioni richiedono decisione: la gravissima mancanza di leadership del sindaco Rucco.

La leadership è una qualità indispensabile di chi si propone alla guida di un gruppo. Rucco si dimostra, invece, totalmente inadeguato al ruolo di sindaco. Di fronte a molti dei fatti a cui abbiamo assistito in questi giorni un vero sindaco prenderebbe la guida ed indicherebbe la via. Come farebbe l’amministratore di un’azienda. O un buon padre di famiglia. Bisogna saper prendere decisioni, bisogna saper dire dei no. Rucco invece piega la testa, cuce e ricama nella logica di una sola convenienza: quella di rimanere al potere della città.

Non alla guida. Manca una visione di futuro. Mancano partecipazione ed idee. Mancano i progetti. Ciò che invece non manca sono le polemiche all’interno dell’amministrazione. Ma queste polemiche altro non fanno che il male di Vicenza. Essere amministratori è un atto di responsabilità nei confronti dei cittadini. E, sempre per senso di responsabilità e dignità, se ti rendi conto di non essere adeguato al ruolo, ti dovresti dimettere. Ma questo puoi farlo solo se il tuo unico obiettivo era, ed è, il bene ed il futuro della tua città.

Raffaele Colombara – Consigliere comunale di Vicenza, Lista “Quartieri al Centro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *