Breaking News
Online, sul sito del Comune di Valdagno, un questionario per segnalare le barriere architettoniche
Online, sul sito del Comune di Valdagno, un questionario per segnalare le barriere architettoniche

Valdagno elimina le barriere architettoniche

Valdagno – Individuare, per poi eliminare, tutte le barriere architettoniche presenti a Valdagno. È l’obiettivo del piano che sta elaborando il Comune, grazie ad un contributo di circa 8.500 euro, riconosciuto dalla Regione. Il documento sul quale si sta lavorando, che all’inizio del nuovo anno sarà sottoposto al consiglio comunale, si propone come una mappatura complessiva delle barriere esistenti in città e riguardanti luoghi ed edifici pubblici.

Questo Peba (Piano di eliminazione delle barriere Architettoniche) servirà così a guidare le future progettazioni da programmare e a permettere la candidatura a futuri bandi di finanziamento.

“Si apre ora una fase di partecipazione alla redazione del documento che coinvolgerà cittadini e realtà del settore – sottolinea una nota del municipio valdagnese -. Sul sito del Comune, a questo link, è disponibile il questionario elaborato sulla base delle indicazioni della Regione Veneto, che servirà a raccogliere le segnalazioni dei cittadini che sperimentano eventuali difficoltà negli spostamenti e negli accessi a luoghi ed edifici pubblici”.

Il questionario è anonimo e richiede un impegno di pochi minuti. Per la compilazione del modulo c’è tempo fino al 20 gennaio 2019. Poi le segnalazioni saranno analizzate e inserite nel Piano.

A questo si aggiunge un tavolo di confronto con le associazioni del settore, convocato per il 14 gennaio 2019, alle 16 a Palazzo Festari. Quello stesso giorno, alle 18, l’incontro sarà a porte aperte e potrà intervenire tutta la cittadinanza per presentare ulteriori segnalazioni. È attivo anche un indirizzo e-mail dedicato barrierearchitettoniche@comune.valdagno.vi.it a cui possono essere inviate eventuali richieste di informazioni.

“Garantire l’accessibilità di una città – ha precisato il sindaco, Giancarlo Acerbi – è una responsabilità di noi amministratori, ma anche dei cittadini che possono aiutarci nell’individuare tutte le criticità e le barriere architettoniche ancora esistenti, per consentirci di pianificare di conseguenza gli interventi futuri. Ringrazio quanti già hanno manifestato l’interesse a collaborare all’elaborazione del Peba e quanti lo faranno nelle prossime settimane”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *