Breaking News
Gli attori della compagnia veronese La Barcaccia in scena con "La serva amorosa"
Gli attori della compagnia veronese La Barcaccia in scena con "La serva amorosa"

Teatro, sette compagnie per una “Maschera d’oro”

Vicenza – Arrivano da cinque regioni italiane (Campania, Lombardia, Trentino Alto Adige, Sicilia e Veneto) le sette compagnie finaliste alla 31esima edizione del festival nazionale “Maschera d’Oro”, kermesse organizzata dal Comitato veneto della Federazione italiana teatro amatori (Fita).

A sfidarsi per il titolo, al Teatro San Marco di Vicenza, saranno Teatro dei Dioscuri dalla provincia di Salerno, con “Uomo e Galantuomo” di Eduardo De Filippo, per la regia di Antonio Caponigro; Gruppo Giovani 2000 di Rezzato, in provincia di Brescia, con “Nel regno di Oz” da “Il meraviglioso mago di Oz” di Lyman Frank Baum, con regia di Alessandra Portesi e Gisella Brunetti; Soggetti Smarriti di Treviso con “Tramonto” di Renato Simoni, regia di Franco Demaestri; Gad Città di Trento con “Oh… che bella guerra!” di Luigi Lunari, regia di Alberto Uez; la compagnia La Ringhiera di Vicenza con “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello, per la regia di Riccardo Perraro; Nuovo Teatro Stabile Mascalucia, dalla provincia di Catania, con “Yerma” di Federico Garcìa Lorca, regia di Massimo Giustolisi e Giuseppe Bisicchia e, infine, La Barcaccia di Verona con “La serva amorosa” di Carlo Goldoni, regia di Roberto Puliero.

Gli spettacoli saranno messi in scena il sabato sera, con inizio alle 21, nel periodo compreso tra il 9 febbraio e il 23 marzo. La serata di premiazioni, accompagnata da uno spettacolo fuori concorso, si terrà sabato 30 marzo, sempre al San Marco, con la proclamazione della compagnia vincitrice della “Maschera d’Oro” e dei premi individuali e collettivi in palio, ai quali si affiancheranno, come da tradizione, il premio di critica “La Scuola e il Teatro” per gli studenti delle scuole superiori e il “Renato Salvato” per la diffusione della cultura teatrale.

La formazione che “indosserà” la “Maschera”, si aggiudicherà anche l’abbinato Premio “Faber Teatro”, promosso da Confartigianato Vicenza e giunto quest’anno alla 25esima edizione. Si tratta di un riconoscimento ambito, che consente alla compagnia vincitrice di esibirsi per una sera all’Olimpico di Vicenza, il teatro coperto più antico del mondo.

Gli abbonamenti di questo festival sono in vendita nella sede di Fita Veneto, in stradella delle Barche, a Vicenza (0444 324907, al mattino, dal lunedì al venerdì) allo stesso prezzo dell’anno scorso: 70 euro per gli interi, 60 i ridotti. I biglietti per i singoli spettacoli sono in vendita a 10 euro gli interi e 8,50 i ridotti. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.fitaveneto.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *