Breaking News
Il municipio di Fara, in piazza Arnaldi. Sulla sinistra l'edificio inagibile da abbattere
Il municipio di Fara, in piazza Arnaldi. Sulla sinistra l'edificio inagibile da abbattere

Fara Vicentino, nuovo volto a piazza Arnaldi

Fara Vicentino – Si scrive “Re.Quality Fara Vicentino”, ma si legge “nuova veste per la piazza Rinaldo Arnaldi”. L’amministrazione comunale ha infatti pensato di riorganizzare lo spazio davanti al Comune, ma non è tutto. Perché in vista c’è anche la realizzazione di un parcheggio, dietro al municipio, che si collegherà, dopo l’abbattimento di un edificio inagibile, con la rinnovata piazza. Tutto questo per rendere il paese più moderno e sempre più a misura d’uomo.

Il punto dal quale partire per tradurre questo disegno in realtà è proprio Re.Quality, un progetto di riqualificazione urbana sostenibile, già sperimentato a Carrè. Si tratta di un concorso di idee, che verrà bandito entro gennaio 2019, con il quale professionisti da tutta Italia potranno inviare le loro proposte per il miglioramento delle due aree: quella di piazza Arnaldi (con le vie San Bortolo, Guglielmo Marconi, Alcide De Gasperi e con gli spazi prospicienti la principale facciata nord-est del Municipio) e le aree adiacenti, attorno e retrostanti al Comune.

Dopo la pubblicazione del bando i partecipanti avranno ottanta giorni di tempo per presentare le loro proposte che rimarranno anonime e che dovranno tenere conto del paesaggio e delle caratteristiche del territorio. E’ previsto anche un sopralluogo durante il quale si potranno visitare le aree, accompagnati dall’amministrazione e dai tecnici, così che ci si possa rendere conto della zona dove si dovrà lavorare. Il budget indicativo globale per gli interventi è fissato in 800 mila euro: 500 mila per la piazza e 300 mila parcheggio.

“Verranno forniti materiali tecnici, storici e turistici – ha spiegato Filippo Forzato, architetto e coordinatore del concorso – dai quali i progettisti potranno trarre degli spunti per comprendere appieno il contesto nel quale andranno inserite le opere. Una giuria composta da cinque membri, due interni al Comune e tre esterni, valuterà le idee ricevute e stilerà una graduatoria di merito su quattro punti principali: qualità architettonica e paesaggistica della proposta; unitarietà progettuale; rapporto e interazione con il contesto e valorizzazione dell’esistente; sostenibilità ambientale e fattibilità”.

Entro maggio dovrebbero essere resi noti i nomi dei vincitori. Il Comune di Fara ha messo a disposizione un montepremi di 8 mila euro che sarà ripartito tra primo, secondo, terzo premio, una menzione e una segnalazione. Questi progetti saranno poi mostrati e illustrati alla comunità e, facendo tesoro delle indicazioni e dei suggerimenti dei cittadini, si arriverà a decidere, con una sorta di progettazione condivisa, quale sarà il nuovo volto della piazza.

“Il nostro primo ragionamento – ha spiegato il sindaco, Teresa Sperotto – è stato quello di costruire un nuovo parcheggio visto che gli spazi attuali sono insufficienti per le esigenze della comunità. Con il passare del tempo, però, abbiamo capito che sarebbe stato più opportuno inserire l’area di sosta in un contesto differente. Insomma, che fosse necessaria anche una rivalutazione dell’intera piazza, che diventasse così un tutt’uno con il parcheggio”.

“La piazza è un luogo importante da vivere, un’agorà – ha concluso il primo cittadino -, e il progetto con la quale verrà realizzata deve essere condiviso da tutti. Ecco perché abbiamo pensato ad un concorso di idee”.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *