Breaking News

Cogollo, furti in casa scongiurati dai carabinieri

Cogollo del Cengio – Stanno dando risultati concreti i controlli preventivi posti in essere negli ultimi tempi dai carabinieri della Compagnia di Schio. Nei giorni scorso sono infatti stati sventati alcuni furti in abitazioni del territorio, proprio grazie ai servizi di controllo. In particolare, nella notte Natale e Santo Stefano una pattuglia della stazione di Piovene Rocchette ha incrociato un gruppetto di tre persone che si aggiravano con fare sospetto per le vie di Cogollo del Cengio.

Erano tutti vestiti di scuro e con felpe con i cappucci alzati a coprire le teste, quindi, dato anche l’orario insolito, i carabinieri  hanno deciso di fermarli per un controllo approfondito. Alla viosta delle forze dell’ordine però i tre sono fuggiti. Di due si sono perse le tracce, mentre il terzo è stato inseguito e bloccato mentre tentava di scavalcare la recinzione di un caseggiato per tentare di nascondersi tra alcuni cespugli.

La perquisizione del soggetto effettuata sul posto non ha permesso di rinvenire nulla di sospetto, ed anche gli accertamenti non hanno offerto motivi per trattenere l’uomo fermato, che è stato rilasciato dopo essere comunque stato identificato. E’ un croato di 29 anni, L.M., residente a Torrebelvicino, noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti in materia di reati predatori

I giorno seguente i carabinieri hanno ispezionato alla luce del sole i luoghi interessati dalla fuga del pregiudicato, trovando dei guanti da lavoro gettati proprio nelle siepi dove il croato era stato fermato. Hanno anche raccolto le denunce di tre persone che la sera dell’evento, in quella zona e in quelle ore, avevano subito due tentativi di effrazione di abitazioni ed un furto di una roncola lasciata in giardino.

Evidentemente i tre soggetti erano erano lì per rubare nelle case della zona e e l’intervento della pattuglia li ha fermati. In considerazione degli elementi raccolti e dei precedenti, L.M. è stato denunciato per il furto della roncola e per i due tentativi di effrazione, mentre si indaga per scoprire l’identità dei due che sono riusciti a fuggire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *