Breaking News

Cgil Vicenza apre lo sportello per le Partite Iva

Vicenza – Da oggi a Vicenza ci sarà anche uno sportello del sindacato rivolto a chi ha una partita Iva, un aiuto in più insomma a quei piccoli lavoratori autonomi che, spesso, sono tali loro malgrado. L’iniziativa è della Cgil, in particolare dalla sua categoria Nidil, che ha aperto lo sportello, in collaborazione con il Caaf, per fornire un servizio di assistenza contabile e fiscale per gli autonomi. Lo sportello è in grado di erogare, anche, tutela sindacale e vertenziale, dando rappresentanza “ad un mondo, come quello del lavoro autonomo – spiega in una nota il sindacato di via Vaccari -, sempre più variegato e dai contorni talvolta incerti, che spesso manca di riferimenti associativi certi e di tutele fondamentali, tra le quali ad esempio la malattia e la maternità”.

Il progetto nasce dall’esperienza di Nidil (la categoria che raccoglie, appunto, i lavoratori atipici) e delle categorie sindacali della Cgil vicentina maturata nelle aziende e nel territorio. L’iniziativa è stata presentata oggi dal segretario generale della Cgil di Vicenza, Giampaolo Zanni, assieme all’amministratore del Caaf, Ugo Ometto, alla responsabile dello sportello Partite Iva Giovanna Beghin e al segretario generale di Nidil Riccardo Martin. Questi i recapiti per chi ne avesse bisogno: telefono 348 6601089, nidil.vicenza@cgilvicenza.it e partiteiva@puntoservizicgil.it.

“La Cgil – si legge ancora nella nota del sindacato – nella proposta di legge popolare che va sotto il nome di Carta dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, depositata alla fine della scorsa legislatura alla Camera dei deputati, ha previsto una certa attenzione per i piccoli lavoratori autonomi finalizzata alla loro inclusione. Si tratta di milioni di persone che lavorano con partita Iva, ma che di fatto non sono titolari di impresa di capitali, né di imprese artigiane o commerciali o di servizi con dipendenti”.

“Sono lavoratori che si rapportano con alcune aziende e prestano dei servizi: anche loro hanno diritto ad esempio alla disoccupazione o ai cosiddetti paracaduti sociali, come la cassa integrazione in caso di diminuzione del lavoro. Ma la legge deve ancora essere discussa in Parlamento. Per ora, l’organizzazione sindacale, attraverso la categoria degli atipici, garantisce il servizio di tutela sindacale e vertenziale, e con il Caaf tutti quei servizi legati alla fatturazione, ai versamenti Iva e alle diverse pratiche legate alla tenuta della contabilità di un lavoratore autonomo, compresa la dichiarazione dei redditi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *