Breaking News
Caso Cicero, Rucco: "Il fascismo non ci appartiene"
Il sindaco di Vicenza Francesco Rucco

Caso Cicero, Rucco: “Il fascismo non ci appartiene”

Vicenza – “Il fascismo non ci appartiene, e altrettanto chiaramente dico che su questo tema non si scherza e non si fa goliardia”. Lo ha detto il sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, commentando la polemica di questi giorni a proposito del saluto romano forse ostentato dall’assessore alla mobilità Claudio Cicero. SI è trattato di un fermo immagine, ha detto il sindaco, aggiungendo però che se da un lato l’opposizione farebbe bene a non strumentalizzare la cosa, dall’altro sarebbe giusto anche un atteggiamento più misurato da parte di un amministratore pubblico.

Rucco insomma come paciere, come pompiere che trenta di spegnere il divampare della polemica. D’accordo con il sindaco si è detta anche Forza Italia, intervenendo anch’essa oggi con una nota in cui ricorda che “l’attuale assessore alle infrastrutture Cicero, come tutti i componenti della giunta di Vicenza, rappresenta l’istituzione e come tale deve essere rispettoso delle sensibilità di ciascuno”.

“Anche Forza Italia – continua la nota – non si riconosce, e non si  è mai  riconosciuta, in atteggiamenti che possono essere visti solo come imbarazzanti, anacronistici e inutili. Allo stesso tempo condanniamo l’atteggiamento e la presa di posizione  di alcuni esponenti del Bocciodromo, uno spazio pubblico che come tale non può essere usato per attività politica, soprattutto se i titolari della concessione di utilizzo sono legittimati solo a promuovere attività culturali e ricreative”.

“Forza Italia – si legge in conclusione – vigilerà  sugli sviluppi futuri, visto che in primavera scadrà l’attuale contratto di concessione. Siamo certi che l’attuale amministrazione saprà ascoltare le molteplici istanze che provengono dal territorio, garantendo la regolarità e la trasparenza del necessario iter amministrativo per l’utilizzo degli spazi comunali come il Bocciodromo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *