Breaking News
L’Hotel Adele, in via Medici, a Vicenza...
L’Hotel Adele, in via Medici, a Vicenza...

Blitz Hotel Adele, Donazzan: “Gestione torbida dei fondi”

Vicenza – “Rivolgo il mio plauso alla Guardia di Finanza di Vicenza per il blitz che ha permesso di far emergere ancora una volta la gestione torbida delle risorse per l’accoglienza dei richiedenti asilo”. Sono parole di Elena Donazzan, assessore regionale del Veneto e fondatrice di Amo il Veneto, a commento della serie di perquisizioni effettuate delle Fiamme Gialle del capoluogo berico  per far luce sui fondi che la cooperativa legata all’hotel Adele percepisce per l’accoglienza dei migranti.

Elena Donazzan
Elena Donazzan

“Mi auguro – continua Donazzan – che l’indagine avviata dalla procura vicentina faccia presto il suo corso, ma i sospetti degli investigatori confermano le mie perplessità, che già sollevai nell’estate dello scorso anno, quando la Prefettura di Vicenza, su indicazione del governo Gentiloni, fece un bando record da 74 milioni per gestire l’accoglienza di 2900 richiedenti asilo”.

“Una volta scaduti questi bandi – conclude l’assessore -, frutto delle decisioni dei governi precedenti, il nuovo corso segnato dal ministro Salvini porterà a una drastica riduzione delle risorse per l’accoglienza, con regole più serie, certe e trasparenti e a favore soltanto di chi scappa davvero da guerre e persecuzioni. A quel punto certi pseudo volontari non avranno più un solo motivo per lucrare a spese dei contribuenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *