Breaking News

Bassano, Capodanno in piazza senza lattine

Bassano del Grappa – Come a Vicenza, anche a Bassano del Grappa in occasione delle manifestazioni organizzate per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, è stato emanato un provvedimento che impone il divieto di vendita e somministrazione di bevande in bicchiere o bottiglia di vetro e lattine nell’area di svolgimento degli eventi e nelle piazze vicine. In particolare, nella bassanese piazza Libertà, nella notte tra il 31 dicembre 2018 e il primo gennaio 2019 si terrà l’evento “Tutti in piazza aspettando il 2019”, mentre un piccolo trattenimento musicale è previsto in area pubblica in piazzotto Montevecchio nei pressi del pubblico esercizio di via Menarola.

L’ordinanza firmata dal sindaco Riccardo Poletto, necessaria allo scopo di tutelare l’incolumità e la sicurezza delle persone che saranno presenti nel centro cittadino in occasione delle manifestazioni pubbliche, segue la nota inviata nei giorni scorsi dal Comando di polizia locale, nella quale si informa che “dopo la riunione in Prefettura del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in relazione alle manifestazioni e ai festeggiamenti del capodanno 2019, è stata decisa l’adozione di provvedimenti che limitano la distribuzione da parte delle attività di somministrazione di contenitori in vetro e lattine (bottiglie, bicchieri e altro) al fine della sicurezza dei partecipanti presenti nell’area della manifestazione e data la necessità di gestire problematiche legate all’ordine e alla sicurezza pubblica in occasione di tali manifestazioni pubbliche con la previsione di un particolare afflusso di pubblico”.

In sintesi, l’ordinanza prescrive, dalle 21 di lunedì 31 dicembre, alle 3 di martedì primo gennaio 2019, il divieto di somministrazione e vendita per asporto di bevande in bottiglie e bicchieri di vetro e in lattina anche nei plateatici delle attività di somministrazione di alimenti e bevande, pubblici esercizi, attività artigianali o commerciali, posti in piazza Garibaldi, piazza Libertà, piazzotto Montevecchio e immediatamente adiacenti a tali piazze.

“Il divieto non opera nel caso in cui la somministrazione e la conseguente consumazione avvengano all’interno dei locali delle suddette attività. I trasgressori, fatta salva l’applicazione di ulteriori sanzioni in caso di concorso di violazioni, saranno punti con una multa da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *