Breaking News
20 punti contro Sesto San Giovanni per Jantel Lavender
20 punti contro Sesto San Giovanni per Jantel Lavender

Basket, il Famila saluta il 2018 con una vittoria

Schio – Il Famila Wuber Schio chiude la prima parte della stagione di Sorbino Cup con una vittoria, per 73-42, sulle rossonere dell’Allianz Sesto San Giovanni. Grazie al successo nel match giocato ieri sera, al PalaRomare, le scledensi hanno confermato il secondo posto nella classifica alla fine del girone di andata della serie A1 di basket femminile. Un posizionamento del quale si terrà conto nel definire gli accoppiamenti delle Final eight di Coppa Italia. Tornando alla gara di ieri, nella prima parte le lombarde hanno dato del filo da torcere alle campionesse d’Italia in carica, ma già dal terzo periodo la maggiore fluidità di gioco e le migliori percentuali di tiro, hanno permesso alle arancioni di conquistare i due punti.

E’ una sfida a distanza tra Verona e Gruda ad animare i primi minuti della gara. Sono tutti della lunga francese, infatti, i primi 7 punti del Famila; 5 su 6, invece, quelli a referto per la regista rossonera. Loyd dà man forte alla compagna e, per le scledensi, anche Lavender trova la via del canestro, ma al settimo, è Sesto San Giovanni a condurre, 9-10. Cinque punti di Ercoli e le ospiti raggiungono il massimo vantaggio, 9-15. Gemelos e Lavender salgono in cattedra e, in meno di due giri di lancette, il Famila azzera il suo svantaggio e chiude il quarto a +2, 19-17.

Solo errori per Schio nei primi due minuti della seconda frazione. L’Allianz, invece, va a bersaglio con Williams ed Ercoli e rimette la testa avanti, 19-21. Le due squadre si alternano al comando e poi, sul 24-25, le arancioni piazzano un break di 9-0 (con due triple di capitan Masciadri) che le va balzare a +8, 33-25, punteggio sul quale i due team si accomodano negli spogliatoi.

Retine a lungo inviolate in avvio di ripresa; a rompere il digiuno di marcature, per Schio, ci pensa Lavender, che firma il +10, 35-25. Gemelos, con i piedi dietro l’arco, rincara la dose, 38-25 coach Zanotti chiama a rapporto le sue ragazze. I primi punti di Sesto arrivano, dalla lunetta (2/2 di Ercoli) quasi al giro di boa del periodo, 39-27. Le lombarde faticano a ritagliarsi spazi per il tiro e il tabellone avanza a fatica (e solo grazie ai tiri liberi); le arancioni, invece, segnano con più continuità e al trentesimo hanno accumulato un margine di 19 lunghezze, 53-34.

Nell’ultima frazione in campo ci sono solo le padrone di casa, e, in particolare Lavender e Crippa. Sono loro, infatti, a firmare il parziale di 14-3, che vale il 67-37. Ad incrementare questo vantaggio ci pensano poi Gemelos e Fassina. Poco da segnalare per quanto riguarda Sesto, solo i canestri di Williams e Arturi e la contesa si chiude sul 73-42.

Schio: Filippi 2, Fassina 4, Masciadri 12, Crippa 7, Gruda 8, Battisodo 3, Andrè, Dotto 2, Lavender 20, Gemelos 15, Micovic ne

Sesto San Giovanni: Schieppati, Arturi 3, Loyd 11, Galbiati 2, Verona 4, Williams 8, Panzera, Barberis, Nicolodi 1, Ercoli13

Ecco le altre partita dell’undicesimo turno:

  • Vigarano – San Martino di Lupari 61-53
  • Napoli -Broni 97-82
  • Battipaglia -Ragusa 63-79
  • Venezia – Empoli 78-58
  • Torino – Lucca 60-96

Classifica: Venezia* 22, Schio* 18, Ragusa* 16, Broni* 14, San Martino di Lupari* e Lucca* 12, Napoli* 10, Vigarano* e Sesto San Giovanni 8, Battipaglia e Torino 4, Empoli 2 (*= qualificate per le Final Eight di Coppa Italia).

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *