Breaking News

Basket, vittoria e secondo posto in classifica per Schio

Broni (Pavia) – È una vittoria che vale doppio quella che il Famila Wuber Schio ha colto questa sera sul campo dell’Elcos Broni. Il successo esterno per 55-67 contro le biancoverdi ha infatti regalato alle scledensi il secondo posto solitario in classifica. Posizione che, fino a prima di questo decimo turno di Sorbino Cup, le arancioni condividevano proprio con le lombarde.

Al PalaBrera, dopo il botta e risposta tra Bonasia e Gruda (2-2), le pavesi piazzano un parziale di 7-0 che vale il 9-2 del terzo minuto. Una fiammata, quella delle padrone di casa (scese in campo ancora senza Moroni), che le arancioni smorzano presto e con autorità. Quigley, Gruda e Lavander griffano infatti un perentorio controbreak di 16-0, che permette a Schio di portarsi in testa, 9-18. Lo score dell’Elcos, fermo da tempo, si muove per mano di Milic, ma Quigley allunga ancora, 11-21. Bonasia e Togliani ci mettono una pezza e il quarto va in archivio sul 15-23.

L’avvio della seconda frazione è meno frenetico rispetto a quanto visto nel periodo precedente. Nei primi tre minuti, infatti, il parziale dei punti a referto è di 2-1 per il Famila (16-25). Poi la gara si vivacizza: Spreafico e Bonasia rispondono a tono ai canestri di Crippa e Dotto e questo fa sì che i due quintetti si mantengano a distanza ravvicinata, 23-29. Schio prova una fuga (23-35), che Broni riesce solo in parte a contenere: al ventesimo il vantaggio delle ospiti è di dieci lunghezze, 27-37.

Meno errori e percentuali di tiro migliori, per Schio, al ritorno in campo dopo la pausa lunga. Forti di una panchina più lunga, che si traduce in maggiore possibilità di rotazioni delle atlete, le arancioni allargano la forbice del punteggio fino a raggiungere il +20, 34-54. L’ultima parola, prima della sirena, spetta a Milic, in lunetta per due tiri liberi: la pivot serba è precisa a metà e alla terza sirena il tabellone recita 35-54.

Le pavesi non si danno per vinte e all’inizio del’ultimo periodo costruiscono un importante break di 12-5 (con 7 punti di Togliani), che vale il 47-59 e che spinge il tecnico arancione Vincent a chiamare a rapporto le sue ragazze. Ripreso il gioco dopo il minuto di sospensione le scledensi riescono a ricacciare indietro le avversarie, 51-67, chiudendo, di fatto, la gara. I canestri di Togliani e di Bonasia, infatti, servono solo a limare il passivo per il 55-67 finale.

Broni: Miccoli ne, Spreafico 12, Togliani 11, Pavia ne, Bonasia 11, Wojta 6, Capra ne, Milic 9, Strozzi ne, Castello, Premasunac 6, Gatti

Schio: Filippi, Fassina, Masciadri, Crippa 6, Gruda 14, Battisodo 6, Andrè 2, Dotto 6, Lavender 17, Quigley 16, Micovic

Ecco gli altri risultati della decima giornata:

  • Lucca – Battipaglia 79-68
  • Ragusa – Napoli 63-61
  • Empoli – Vigarano 85-89
  • San Martino di Lupari – Torino 80-53
  • Sesto San Giovanni – Venezia 53-77

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *