Breaking News
Xavier Salomon (Foto di Marco Furio Magliani)
Xavier Salomon (Foto di Marco Furio Magliani)

Arte, “Cervelli in fuga” al Teatro Comunale di Vicenza

Vicenza – Ritorna, nella nuova stagione del Teatro Comunale di Vicenza, dopo il buon successo della prima edizione, la sezione di Storia dell’arte curata da Guido Beltramini direttore del Palladio Museum. Tema e titolo della nuova rassegna sarà “Cervelli in fuga – A casa per una sera”, e farà conoscere al pubblico i talenti italiani e veneti che da anni svolgono la loro attività in grandi musei o istituzioni legate al mondo dell’arte, pubbliche e private.

Francesca Borgo
Francesca Borgo

I nomi dei protagonisti, relatori nelle serate al Ridotto del Tetro Comunale, sono quelli di Francesca Borgo, studiosa veronese con laurea a Ca’ Foscari e dottorato alla Harvard University, attualmente in forza alla St. Andrews University di Edimburgo, una delle migliori università per la storia dell’arte. La Borgo, che nei suoi studi indaga soprattutto le relazioni tra gli aspetti visivi, letterari e scientifici della cultura cinquecentesca, sarà in scena al Ridotto venerdì 18 gennaio, alle 20.45, sul tema “L’origine delle cose: il disegno nel primo Rinascimento”.

Davide Gasparotto
Davide Gasparotto

Martedì 26 febbraio, sempre al Ridotto e sempre alle 20.45, sarà la volta di Xavier Salomon, Chief Curator alla Frick Collection di New York, la casa museo privata che raccoglie alcuni dei più grandi capolavori dell’arte italiana.

Titolo della sua serata al Comunale di Vicenza sarà “Il George Washington di Antonio Canova”. Proprio per il progetto espositivo della mostra sul grande scultore trevigiano realizzata a New York la scorsa primavera, Xalomon ha ricevuto il Premio Allegrini 2018 “L’arte di mostrare l’arte”.

Guido Beltramini
Guido Beltramini

Giovedì 21 marzo (sempre al Ridotto alle 20.45) gli incontri proseguiranno con Davide Gasparotto, bassanese, formatosi alla Normale di Pisa e alle Soprintendenze di Parma e Modena, dal 2014 Senior Curator dei dipinti del Getty Museum di Los Angeles, la più ricca istituzione museale al mondo. Parlerà de “Il potere dell’invenzione: orafi e disegni nell’arte del Rinascimento”. Gasparotto è uno studioso di arte italiana, in particolare del periodo tra il Rinascimento e il diciottesimo secolo. Prima di trasferirsi negli States per il prestigioso incarico, ha curato importanti mostre.

La chiusura della rassegna sarà affidata al curatore, Guido Beltramini che presenterà in anteprima, martedì 2 aprile, sempre al Ridotto e sempre alle 20.45, il progetto della nuova mostra a cui sta lavorando, dal titolo “Rinascimento privato”, un progetto dedicato alla vita privata dei grandi maestri del Rinascimento veneto. Beltramini è direttore del Centro internazionale di studi di architettura Andrea Palladio dal 1991. È stato professore a contratto di storia dell’architettura all’Università di Ferrara dal 1994 al 2002. È uno specialista riconosciuto a livello internazionale di architettura di Andrea Palladio e del Rinascimento, con incursioni nel Novecento di Carlo Scarpa. I biglietti per gli appuntamenti della Storia dell’arte a teatro sono disponibili anche online sul sito www.tcvi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *