Breaking News

Zambon cresce e assume con il mercato cinese

Vicenza – La Zambon investirà 30 milioni di euro nel proprio sito produttivo di Vicenza. La nota azienda farmaceutica costruirà infatti un nuovo stabilimento, e assumerà 120 persone per incrementare la produzione di Fluimucil, da esportare sul mercato cinese. L’investimento sarà in due fasi: prima verrà ampliato uno degli stabilimenti esistenti, mentre dal 2021 sarà operativo il nuovo edificio Marco Polo, con una superficie di 6.600 metri quadri.

Tra i 120 lavoratori da assumere entro il 2021, i due terzi di essi saranno operatori di linea in produzione mentre gli altri saranno persone qualificate per laboratori di qualità. In questo modo verrà triplicato il numero di addetti che già lavorano per la produzione di Fluimucil da esportare in Cina, passando da 60 a 180. Con questi investimenti, l’esportazione di Fluimucil verso la Cina sarà decuplicata: partiranno da Vicenza sette container al giorno, mentre oggi ne parte uno al giorno, carico solo al 70%.

“Zambon – ricorda una nota dell’azienda – è una multinazionale chimico farmaceutica, i cui prodotti sono commercializzati in 86 paesi. L’azienda è presente con 20 filiali in  Europa, America e Asia e possiede unità produttive in Italia, Svizzera, Francia, Cina e Brasile. È ben consolidata in tre aree terapeutiche: respiratorio, dolore e donna. Inoltre da qualche anno si sta concentrando sulle malattie rare e le aree specialistiche, come la malattia di Parkinson e la Fibrosi Cistica. Conta circa 2.700 dipendenti in tutto il mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *