Breaking News

Vicenza, stagione di prosa al via con “Marilyn”

Vicenza – Stagione di prosa al via, al Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza. L’appuntamento è per giovedì 22 novembre, alle 20.45, con un’attrice molto amata dal pubblico vicentino, Lucilla Giagnoni che presenterà il suo monologo “Marilyn. Attrice allo stato puro”, progetto e regia di Michela Marelli, prodotto dal Centro teatrale bresciano. Vi si racconta la storia di Norma Jeane, chiedendosi chi sia stata veramente Marilyn Monroe, una creatura divisa tra l’immagine creata dallo star system e il suo essere donna, con le sue debolezze e le sue fragilità.

Nella stessa sera spettacolo, poco prima dell’inizio, alle 19.30, sarà la stessa attrice a parlare con il pubblico nell’Incontro a teatro, nel foyer del Ridotto, raccontando la genesi del monologo e l’affetto  del pubblico per l’infelice diva americana. “Con un linguaggio cinematografico – si legge nella presentazione della serata – Lucilla Giagnoni monta schegge e frammenti di vita, fino a costruire un documentario, entrando e uscendo dal personaggio per proiettarci l’immagine di Marilyn, a cominciare dai sentimenti e fino alla sua morte”.

“Non mi interessa il denaro. Voglio solo essere meravigliosa”. Sono le parole con cui Lucilla Giagnoni racconta la vita di Marilyn Monroe, a partire dalla problematica famiglia di origine, per arrivare all’immagine senza tempo di icona e diva, costruita con cura maniacale, attraverso il personaggio della bionda svampita. Accanto al clamoroso successo pubblico, l’attrice ha una vita privata tumultuosa, a tratti segreta e inquietante, che culmina nella misteriosa morte del 5 agosto 1962.

Lucilla Giagnoni in scena è una Marilyn fasciata in uno splendido abito bianco. La donna innanzitutto, che si incarna nell’umanità dolente, sensibile, a tratti isterica del suo vissuto difficile. Ma è anche l’attrice tormentata di tanti film che l’hanno resa celebre quanto infelice, ed è in questa parte dello spettacolo, che la protagonista spiega apertamente il perché della scelta di raccontare questa storia su cui tutto è già stato detto. “Sono un’attrice come lei – dice -, e se i nostri corpi sono diversi, la nostra anima è fatta di frammenti, che si ricompongono come in un caleidoscopio in un personaggio”.

Lo spettacolo, del 2007, ha vinto nello stesso anno il premio Persefone “Il teatro in televisione”. Le musiche sono di Paolo Pizzimenti, scene e luci di Alessandro Bigatti, Andrea Violato e Massimo Violato. Biglietti come sempre anche online sul sito ww.tcvi.it.

Ricordiamo inoltre che la stagione di Prosa al Ridotto prevede cinque appuntamenti, in programma da novembre a marzo, e porta in scena attesi ritorni, come quello di Lucilla Giagnoni, e nuovi arrivi, come quello di Francesca Inaudi, con il suo monologo “Preziosa”, in programma mercoledì 23 gennaio. La stagione è realizzata con la consulenza artistica di Annalisa Carrara e Federico Corona e in collaborazione con Arteven.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *