Vicenza, multe e rimozioni per l’ordinanza nomadi

Vicenza – Un veicolo rimosso e alcune multe elevate, da parte della pattuglia antidegrado della polizia locale di Vicenza, per la violazione dell’ordinanza anti nomadi. Il riferimento è al provvedimento che vieta la permanenza e lo stazionamento in alcune aree pubbliche cittadine, vale a dire in quella che viene identificata come “zona rossa”.

Il primo mezzo, individuato a sostare in via Chiodi, una laterale di viale San Lazzaro, è stato rimosso e trasportato nel deposito comunale. Nell’ambito di un secondo controllo, relativo a un veicolo in sosta in via Elsi, nel quartiere dei Pomari, gli agenti hanno invece sanzionato, per bivacco, alcune persone che si trovavano a bordo del mezzo.

La polizia locale ha poi individuato un terzo veicolo, un autocaravan, in sosta in via Natta, nell’area di parcheggio in prossimità dei campi sportivi. In questo caso, però, il motivo dello stazionamento era un guasto. Poco prima dell’arrivo del carro attrezzi sono infatti arrivati sul posto i proprietari che, sostituita la batteria, hanno spostato l’autocaravan, portandolo fuori dalla zona interdetta ed evitando così la rimozione.

Sempre nei giorni scorsi, inoltre, nell’ambito di un’operazione di un controllo nel quadrilatero di viale Milano, gli agenti della polizia locale, in abiti borghesi, hanno multato, per 500 euro, un commerciante per aver venduto bevande alcoliche dopo le 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *