martedì , 20 Aprile 2021

Vicenza, la chitarra classica ai “Sabati musicali”

Vicenza – Continuano le esplorazioni dell’universo musicale del conservatorio di Vicenza “Arrigo Pedrollo” nella nuova edizione de “I sabati musicali”, tradizionale cartellone proposto in collaborazione con la Biblioteca civica Bertoliana. Il concerto di domani, sabato 24 novembre, ospitato come sempre a Palazzo Cordellina, alle 17, propone un programma interamente dedicato alla chitarra classica. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Protagonista di questo nuovo appuntamento sarà la Classe di chitarra del professore Stefano Grondona, in un concerto che proporrà una serie di esibizioni soliste e un duetto. Le musiche attingono ai grandi compositori dello strumento, a cominciare da Johann Kaspar Mertz (1806-1856), chitarrista slovacco del quale Margherita Cappellesso eseguirà la Fantasia su temi de “Il trovatore” di Giuseppe Verdi, una fra le sue composizioni di spicco e di quelle che hanno influenzato il romanticismo chitarristico.

Seguiranno le “Piezas Carateristicas” di Federico Moreno Torroba (1891-1982), conosciuto anche per l’introduzione del genere zarzuela, nell’interpretazione di Stefano Trevisan, e la trascrizione di tre movimenti (i primi due e l’ultimo) dalla suite BWV 1006a (scritta per violino solo) di Johann Sebastian Bach (1685-1750), suonati da Juan Pablo Palomino.

Del compositore messicano Manuel Maria Ponce (1882-1948), autore di alcuni capisaldi della letteratura chitarristica, Raffaele Putzolu eseguirà la Sonata III. In chiusura Alberto Rassu e Alberto Santin, proporranno la Fantasia op. 54 bis, dalle opere per due chitarre di Fernando Sor (1778-1839), fra i maggiori responsabili dello sviluppo della tecnica chitarristica nel diciannovesimo secolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità