Breaking News

Rifiuti, la minoranza: “Vicenza non perda tempo”

Vicenza – C’è la situazione, sempre e ovunque delicata, dello smaltimento dei rifiuti, al centro di una mozione presentata dai consiglieri comunali di Vicenza Sandro Pupillo e Giovanni Selmo, della lista “Da adesso in poi”, all’opposizione. Nella mozione si sollecita il sindaco della città, Francesco Rucco, a convocare immediatamente la prima riunione del Consiglio di bacino “Vicenza”, al quale appartengono 92 comuni della territorio provinciale.

“Dopo un iter durato quasi quattro anni – spiegano Pupillo e Selmo, ma anche Lorenza Bressan, del direttivo dell’associazione ed esperta di ambiente -, tutti i 92 enti hanno sottoscritto l’apposita convenzione sulla scorta della convenzione-tipo approvata dalla giunta regionale, necessaria per la costituzione e il funzionamento dei Consigli di bacino. Ora non si può più aspettare: nel governo divampa la polemica sul tema rifiuti, perché l’intero paese rischia il collasso e la paralisi”.

“Vicenza ha il dovere di farsi trovare pronta e di dotarsi dell’unico strumento indispensabile per la gestione del fenomeno: la responsabilità è in capo a Rucco perché è il sindaco del comune capoluogo a dover fare la prima convocazione del Consiglio di bacino per eleggere il presidente e il comitato e metterlo, quindi, nelle condizioni di essere operativo in tempi strettissimi. Non c’è più tempo da perdere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *