Breaking News

Motorizzazione, niente più code per i fogli rosa

Vicenza – Non dovrebbero esserci più code agli sportelli per la presentazione dei fogli rosa. È quanto prevede la prima comunicazione dirigenziale per la riorganizzazione territoriale degli uffici di della Motorizzazione civile di Verona e delle sezioni coordinate di Vicenza, Padova e Rovigo, che entrerà in vigore a partire da domani, lunedì 26 novembre, secondo quanto previsto dal piano dirigenziale per far fronte ai rallentamenti nelle pratiche auto registrati in tutto il Veneto.

Soddisfazione per questo è stata espressa dalla confederazione nazionale delle autoscuole e degli studi di consulenza, la Confarca, che ieri a Vicenza, durante l’incontro dibattito regionale che si è tenuto al Consorzio autoscuole associate, ha fatto il punto della situazione davanti ad un parterre composto da circa un centinaio di addetti ai lavori. Il nuovo piano messo a punto nelle quattro città venete, già da lunedì prevede tra l’altro che la procedura di prenotazione del foglio rosa non avvenga più tramite gli sportelli degli uffici della Motorizzazione civile.

Le pratiche saranno infatti vagliate prima degli esami dagli stessi esaminatori, responsabilizzando quindi gli operatori professionali e riducendo le code che si sono registrate nei mesi scorsi. Si liberano così anche risorse umane negli uffici ministeriali e, al tempo stesso, si scongiura le scadenze dei fogli rosa, vera spina nel fianco per i titolari delle scuole guida costretti a dover fronteggiare i malumori dei cittadini che attendono la prenotazione degli esami per la patente.

“Ci riteniamo molto soddisfatti – ha commentato Christian Filippi, coordinatore regionale per il Veneto di Confarca -. La riorganizzazione degli uffici è uno dei temi più sentiti da tutti gli imprenditori del settore ma anche da parte degli utenti. Questa riorganizzazione interna degli uffici territoriali è una gran bella novità che lascia ben sperare per il futuro”.

“La collaborazione tra associazioni di categoria e ministero del Trasporti è stata finora proficua ed attiva – ha aggiunto Silvia Cucchetti, segretario regionale della sezione Studi consulenza della Confarca -. Le proposte del nuovo dirigente territoriale della Motorizzazione civile soddisfano la categoria, e questo importante risultato lo dobbiamo anche al segretario nazionale della sezione autoscuole della Confarca, Claudio Martini, che ha garantito quell’istituzionalità necessaria”.

Una riorganizzazione che vede al centro del progetto la struttura Asa di Vicenza (polo sperimentale per i Centri di istruzione automobilistica) in cui, secondo Fabio Vivian, della Sezione giovani di Confarca, “si sta formando una rete solida di know how e di rapporti diretti con la Motorizzazione, che permetteranno di bypassare tutte le problematiche registrare in questi mesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *