Breaking News
Canaletto, "Il ritorno del Bucintoro" e Giambattista Tiepolo, "Madonna con i santi"
Canaletto, "Il ritorno del Bucintoro", e Giambattista Tiepolo, "Madonna con i santi"

“Mostra Trionfo del colore, ma chi fa la promozione?”

Vicenza – E’ stata inaugurata solo qualche giorno fa e già divide. Parliamo della mostra di pittura “Il trionfo del colore” dedicata ai maestri veneti del ‘700, allestita a Vivenza con i quadi di proprietà del Museo Pushkin di Mosca, ora esposti fini a marzo nelle sale di Palazzo Chiericati e delle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari. Divide perché è già oggetto di una domanda d’attualità, presentata dai consiglieri comunali di opposizione Raffaele Colombara, Otello Dalla Rosa, Alessandro Marchetti, Giovanni Rolando.

“Il sindaco Rucco – scrivono nella domanda di attualità i consiglieri – l’ha presentata come la prima grande mostra del suo mandato, tralasciando peraltro di ricordare che il pacchetto mostra completo, salvo le determinanti scelte delle sedi espositive e della promozione, era stato lasciato dalla precedente amministrazione. La mostra proviene da Mosca dove ha fatto registrare uno dei più grandi successi della storia del museo Pushkin con oltre 400 mila visitatori in tre mesi: una media di circa quattromila visitatori al giorno, cifra non improponibile per Vicenza visto che, pur in tempi diversi, l’ultima mostra allestita dalla precedente amministrazione ne ha avuti 450 mila, con grande beneficio per l’immagine della città e l’economia locale”.

“Numeri, peraltro – continuano -, sempre scanditi da opportuni comunicati stampa dell’amministrazione comunale, che però in quest’occasione non si sono ancora visti. fatte queste premesse, chiediamo al sindaco se è vero che nel primo giorno di mostra gli ingressi siano stati circa 70, con risultati analoghi anche nel primo sabato di mostra”. Come dire, l’inizio non è stato proprio brillante…

I consiglieri di minoranza chiedono di sapere, in conclusione, chi sia il responsabile della promozione dell’evento e se il sindaco non ritenga insufficiente il tipo di strategia comunicativa posta in essere finora, e come intenda porvi rimedio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *