Breaking News
Lo stabilimento di Trissino della Miteni
Lo stabilimento di Trissino della Miteni

Miteni, Donazzan assicura sostegno ai lavortatori

Venezia – Confronto con il curatore fallimentare e con i sindacati e sostegno ai lavoratori. E’quanto ha assicurato la Regione Veneto in merito alla situazione che si è creata nella Miteni, l’azienda di Trissino considerata la principale responsabile dell’inquinamento da Pfas in Veneto e che nelle settimane scorse ha portato i libri in tribunale e licenziato tutti i suoi dipendenti. L’assicurazione è arrivata dall’assessore regionale al lavoro Elena Donazzan, e dall’incontro che si è svolto ieri, in Regione, per fare il punto della situazione

L’assessore ha garantito ai dipendenti la vicinanza della Regione attraverso ogni strumento di politica attiva utile ed annunciando che si interfaccerà con il Ministero del Lavoro circa lo strumento di cassa integrazione più idoneo, quando il quadro complessivo sarà definito.

“Chiederò ai soggetti preposti – ha assicurato Donazzan – di valutare nel più rapido tempo possibile la pertinenza e la fattibilità del piano di messa in sicurezza presentato nei giorni scorsi a Prefettura, Provincia di Vicenza, Comando provinciale dei vigili del fuoco, Ulss, Arpav, Comune di Trissino e Direzione ambiente della Regione Veneto. E chiederò a questi enti di valutare l’opportunità, anzi la necessità, di coinvolgere i singoli lavoratori nella definizione di dettaglio del piano di intervento per la messa in sicurezza delle parti del sito dedicate alle fasi più delicate della produzione”.

“Mi aspetto la massima responsabilità da parte di tutti – ha concluso l’assessore -. Ho chiesto  alle maestranze di Miteni, qualora il piano approvato dagli enti preposti ne preveda il coinvolgimento diretto, di concordare, anche in merito a tempi, modalità e condizioni, la loro collaborazione con il nuovo interlocutore aziendale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *