Vicenza

Maltempo, rimane l’allerta. I video dell’apocalisse

Vicenza – E’ ancora allerta maltempo sul Veneto, sebbene il meteo nelle ultime ore abbia concesso una certa tregua, almeno quanto ad intensità dei fenomeni. Rimane comunque l’attenzione in varie parti della regione, soprattutto nel bellunese e nel basso Polesine, lungo il corso del fiume Po.  Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto, viste le previsioni che parlano di piogge anche per la giornata di domani, ha dichiarato l’allerta per criticità idraulica e geologica per il bacino dell’Alto Piave, valida fino alle 14 di domani 6 novembre.

Nel bollettino emesso oggi segnala, inoltre, la possibilità di fenomeni franosi nel bellunese, nel trevigiano e nell’area pedemontana compresa tra Treviso, Vicenza e Verona. Rimangono sotto monitoraggio le frane del Tessina, in comune di Chies d’Alpago, della Busa del Cristo a Perarolo di Cadore, riattivatesi dopo le abbondanti precipitazioni dei giorni scorsi, e la frana del Rotolon, in comune di Recoaro.

Intanto emerge sempre più chiara la enorme portata del disastro naturale che si è abbattuto sulla montagna veneta con l’ondata di maltempo di fine ottobre. Si fa fatica a credere che un pur forte vento abbia potuto abbattere un così alto numero di alberi, per altro di grande pregio e in parte secolari. Su questo fronte si deve parlare davvero di disastro epocale. Ne documentiamo un po’ nei due video che proponiamo in apertura e chiusura di questa pagina, realizzati nelle zone dell’Altopiano di Asiago colpito dal maltempo. Lasciano senza parole, ed auguriamoci anche che facciano riflettere chi ci governa e gestisce il territorio e, a più alto livello, il pianeta ed il clima. I video sono pubblicati anche su Youtube, alle pagine https://youtu.be/Kf_rdZDY094 e https://youtu.be/9o-WQIuIlcI.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button