Breaking News

Maltempo, ancora rischio idraulico e di frane

Venezia – Non è ancora finito lo stato di criticità idraulica e idrogeologica in Veneto, dopo la grave ondata di maltempo che ha travolto il territorio. Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile regionale ha infatti emesso un nuovo bollettino, valevole fino alle 14 di giovedì 8 novembre, nel quale si dichiara l’allerta arancione nel Bacino Idrografico Po-Fissero-Tartaro-Canalbianco-Basso Adige, in relazione ai livelli attuali e previsti lungo l’asta del fiume Po.

L’allerta gialla, dunque di grado inferiore, è dichiarata per criticità sulla rete idraulica principale e idrogeologica nel bacino Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, nel quale ricade anche il vicentino. Allerta gialla, ma solo per criticità idrogeologica, nei Bacini Alto Piave e Piave Pedemontano.

Sotto particolare osservazione rimangono tre importanti frane: quella del Tessina, in Comune di Chies d’Alpago, quella della Busa del Cristo, in Comune di Perarolo di Cadore, e quella del Rotolon, in Comune di Recoaro. In questi territori è mantenuta localmente l’allerta rossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *