Breaking News

Basket Eurolega, il Famila Schio ancora al tappeto

Lille (Francia) – Tre partite e tre sconfitte per il Beretta Famila Schio in Eurolega. Anche ieri sera, infatti, le scledensi hanno incassato uno stop, 69-50, inflitto questa volta dalle francesi dell’Entente Sportive Basket Villeneuve d’Ascq-Lille Métropole, Esbva-LM. La gara, giocata alle 20 al Palacium di Villeneuve d’Ascq, è stata equilibrata fino al ventesimo. Vistoso, invece, negli ultimi due quarti, il calo della truppa di coach Vincent.

Ad aprire le danze ci pensa Lavender, imitata, poco dopo, da Gruda, per lo 0-4 del quarto minuto. Nell’azione successiva arrivano i primi punti delle padrone di casa, a segno con Mendy. La partita entra nel vivo ed i quintetti rispondono colpo su colpo. Dal +2 arancione, 7-9, le biancorosse ribaltano il risultato, con un 5-0 che vale il 12-9. Un tentativo di fuga, il loro, presto cancellato dalla tripla di Battisodo, in campo fin dal primo minuto, a causa dell’infortunio di Dotto. Sulla nuova parità, 14-14, è il Beretta a cambiare marcia. Crippa e Fassina vanno a bersaglio per il +4, 14-18, che diventa +3, 17-30 alla prima sirena.

Lavender e Lisec sfruttano il fisico sotto canestro e il Famila raggiunge il massimo vantaggio, 21-26, prima di spegnersi. Per quasi sette minuti, infatti, in campo c’è solo l’Esbva-LM. Gomis, Bar, Evans e Mendy, infatti, trovano, con troppa facilità, ottime conclusioni e, dal -5, le padrone di casa schizzano a +7. Micovic interrompe il monologo biancorosso, 33-29, ma Sy-Diop ha ancora qualcosa da dire, 35-29.

Lille inaugura la ripresa con un canestro dalla lunga distanza di Bar, 38-29. I centri di Lavender e Gruda infondono fiducia al Beretta, 38-33, ma proprio quando sembra che l’inerzia della gara possa cambiare, quattro fulminei, quanto letali, contropiedi delle francesi ricacciano indietro le scledensi, 47-33, che al trentesimo hanno 18 lunghezze di ritardo, 55-37.

Schio pasticcia in attacco, mentre le azioni dell’Esbva sono piuttosto fluide e corali. Forti del margine costruito nel corso del match, le biancorosse giocano con più tranquillità, concedendosi anche qualche tiro forzato. Sul 60-41, dopo una piccola pausa per sistemare un guasto del tabellone, Battisodo trova il fondo della retina dalla lunga distanza, 60-44. Sy-Diop risponde a tono, ma in questa fase a prevalere sono le arancioni. Lavender, Andrè e di nuovo Battisodo pescano infatti ottimi tiri, che riducono il passivo, 62-50, forzando il time out di coach Frederic Dusart. A scrivere la parola fine in questa gara ci pensa Kamba, con due conclusioni pesanti, 69-50.

Esbva-LM: Mendy 9, Bremont 6, Jakovljevic, Gomis 2, Mavambou, Sy-Diop 7, Bjorklund 11, Kamba 9, Diallo 5, Evans 6, Bar 14

Famila Schio: Filippi, Fassina 6, Chagas, Masciadri ne, Lisec 2, Crippa 2, Gruda 8, Battisodo 10, Andrè 2, Lavender 14, Gemelos 3, Micovic 3

Ecco gli altri incontri della terza giornata del gruppo A:

  • Nadezhda – Ummc Ekaterinburg 51-80
  • Zvvz Praga – Bourges Basket 88-80
  • CCC Polkowice – Castors Braine 71-53

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *