Breaking News

Aste immobiliari, un seminario per approfondire

Vicenza – “Le aste immobiliari: un mercato da conquistare”, è questo il titolo del seminario, rivolto a professionisti del settore, che si terrà venerdì 30 novembre, alle 18, al Centro formazione Esac di Creazzo, organizzato dalla Fimaa Confcommercio di Vicenza. sarà un esperto, Fabio Spalvieri ad affrontare alcuni degli aspetti di maggior interesse in tema di aste immobiliari giudiziarie, quali ad esempio le fasi del processo esecutivo nei pignoramenti e nelle aste, i portali web dedicati, l’accesso ai mutui in caso di aste o pignoramenti e molto altro ancora

Spalvieri è un formatore, Specialist Business Unit Aste Credipass, ed è autore del libro “Sette passi nei pignoramenti immobiliari”. Ci si può iscrivere al workshop contattando la segreteria di Fimaa Vicenza al numero telefonico 0444-964300. La serata offre insomma un aggiornamento importante per la categoria, anche perché è rischioso il… fai da te, e la voglia di fare un affare comprando all’asta può nascondere insidie.

I effetti non sono pochi i vicentini che guardano con crescente interesse all’opportunità di acquistare casa approfittando dell’abbattimento di prezzo garantito dalle procedure di vendita tramite il tribunale. Solo a guardare il sito dedicato del Tribunale di Vicenza, le opportunità non mancano, visto che sono oltre 370 gli immobili attualmente all’asta, una trentina dei quali è in città.

“Le agenzie immobiliari – conferma Serafino Magistro, presidente della Fimaa Confcommercio provinciale, l’associazione degli agenti immobiliari – stanno ricevendo parecchie richieste di affiancare privati e imprese nelle procedure di acquisto all’asta. Il fai da te, in questi casi, può portare più di qualche rischio, perché vanno fatte opportune valutazioni sulla regolarità urbanistica dell’immobile, se è libero o affittato, sulla finanziabilità nel caso sia acquistato tramite un mutuo. Tutti aspetti che gli agenti immobiliari verificano prima di qualsiasi acquisto”.

“Al di là degli aspetti normativi  – sottolinea Magistro -, il nostro ruolo è anche quello di valutare le reali esigenze dei clienti, consigliando gli immobili più in linea con le aspettative e di fare una valutazione sull’investimento. A volte il prezzo di aggiudicazione, rispetto alla perizia iniziale, può sembrare assolutamente conveniente, spesso tra il 30 e il 40 per cento delle stime, ma non sempre l’immobile giusto è anche quello che costa meno”. Come dire: meglio non farsi abbagliare dall’affare e comprare a ragion veduta, anche nelle aste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *