Breaking News

Arzignano, corsi di lingua veneta nelle scuole

Arzignano – Al via nei prossimi giorni, ad Arzignano i corsi di Lingua Veneta nelle scuole. Si tratta di una iniziativa resa possibile grazie ad un progetto fortemente voluto dall’amministrazione comunale e realizzato in collaborazione con l’Academia de la Bona Creansa, ente privato che cura lo studio, la ricerca, la divulgazione, la formazione e la didattica della lingua veneta e del patrimonio culturale veneto.

“Dopo l’annuncio ed una prima fase organizzativa – ha infatti raccontato il consigliere Alessio Tonin di Siamo Veneto – i corsi sono pronti a partire. Dal 3 dicembre alla fine di gennaio, quasi duecento alunni della scuola Motterle seguiranno un corso di un’ora settimanale per un totale di 7 lezioni. Ritengo questo un grande successo per la comunità di Arzignano, che offre ai più piccoli l’opportunità di conoscere in modo semplice, ma allo stesso tempo professionale, le radici e il valore della nostra lingua”.

“Il percorso didattico – spiega una nota del municipio arzignanese – è stato inizialmente pensato per due classi e un totale di quaranta studenti, ma poi, vista la tenuta scientifica di questa proposta, si è sviluppato in sette lezioni di un’ora ciascuna, con il coinvolgimento di otto classi e quasi duecento studenti. Le lezioni si terranno con cadenza settimanale fino al 28 gennaio”.

“E’ un modo per dare il giusto valore al nostro patrimonio storico e culturale – ha sottolineato Alessandro Mocellin, docente e presidente dell’Academia de la Bona Creansa -. Partiremo con una piccola introduzione storica, perché ai veneti manca spesso la nozione di ‘cosa’ siano e quali siano le loro origini. Seguiranno poi lezioni che riguarderanno l’aspetto linguistico, la diffusione della lingua nel mondo, i suoni universali della lingua veneta e a molto altro”.“Saranno lezioni semplici – ha concluso -, fatte con modernità e un piglio giovanile, ma allo stesso tempo scientificamente fondate, nell’analisi del materiale e nell’approfondimento. Durante il corso parlerò in lingua italiana con dizione standard. Un uso dell’ottimo italiano affinché il Veneto sia ottimo come materia di studio. Lo stesso avverrà con i riferimenti alle altre lingue come l’inglese, il francese o lo spagnolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *