Breaking News

“Ambientalisti da salotto” verso la Climate Alarm

Dall’associazione “Vicenza si solleva”, riceviamo e pubblichiamo

*****

Vicenza – Questa mattina abbiamo portato divani, tappeti e soprammobili all’ingresso del cantiere del lotto E di Borgo Berga allestendo un vero e proprio salotto di fronte agli scheletri di cemento armato dell’eco-mostro. La parte bella e curata del complesso, quella con gli alberelli e i bar chic viene definita da alcuni il salotto buono della città. Per noi è invece una delle tante opere di speculazione edilizia ai danni del nostro territorio.

Ci è sembrato lo scenario giusto per lanciare la nostra partecipazione alla Climate March dell’8 dicembre, organizzata da Siamo ancora in tempo – Veneto, e per dire che, se vogliamo almeno in parte fermare i cambiamenti climatici che stanno sconvolgendo l’ecosistema, dobbiamo mobilitarci da subito nei nostri territori contro un modello di sviluppo basato su cemento, inquinamento, sfruttamento dell’ambiente e delle persone.

Parlando di inquinamento in città, nonostante i livelli di polveri sottili altissimi, l’amministrazione comunale di Vicenza non mette in campo politiche per la riduzione di Pm10 e Pm2.5, anzi continua a progettare la costruzione di nuove strade. Noi vogliamo andare nella direzione opposta e affermare l’importanza di muoversi il più possibile in modo ecosostenibile e lanciamo una scommessa ai vicentini: l’8 dicembre raggiungiamo Padova in bicicletta. Orario e luogo di ritrovo sono in fase di aggiornamento, a causa dell’altissima partecipazione alla marcia.

Associazione Vicenza si solleva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *