Breaking News

Vicenza, controlli e denunce a Campo Marzo

Vicenza – Prosegue l’attività di controllo antidroga dell’area di Campo Marzo da parte della polizia locale di Vicenza, coadiuvata dall’unità cinofila. Ieri sono stati trovati 42,60 grammi di marijuana, tre uomini sono stati poi denunciati per resistenza a pubblico ufficiale e un altro per spaccio di stupefacenti, tutti di nazionalità nigeriana. I primi tre, in particolare, si erano dati alla fuga, chi in bicicletta, chi a piedi, quandogli uomini della polizia locale li avevano avvicinati.

Uno dei tre, I.O. le sue iniziali, di 21 anni, è stato fermato quasi subito, sebbene in bicicletta e sebbene continuasse a dimenarsi con forza. Un altro, E.S., di 25 anni, scappato in direzione viale Milano, è stato rincorso e fermato all’incrocio con viale Ippodromo. Infine, O.L., di 24 anni, fuggito verso la stazione Svt, è stato fermato dai militari dell’esercito e quindi consegnato agli agenti del comando di stradella Soccorso Soccorsetto.

La successiva perquisizione dei tre giovani permesso di trovare un involucro di plastica nera avvolto nel cellophane trasparente contenente 8 grammi di marijuana. A questa si è aggiunta quella rinvenuta sotto la siepe del parco giochi di viale Ippodromo dal cane antidroga, condotto dal commissario Achille Costa, vicecomandante del consorzio di polizia locale dell’Unione dei Comuni di Caldogno, Costabissara e Isola Vicentina. Erano 21,15 grammi, suddivisi in altri tre involucri di plastica.

L’uomo denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti, M.O., 32 anni, è stato invece sorpreso da un’altra pattuglia mentre, in corso santi Felice e Fortunato, cedeva droga ad un cliente. Dalla sua perquisizione sono stati rinvenuti 390 euro, frutto dell’attività di spaccio, e un involucro con 13,45 grammi di marijuana nascosto negli indumenti intimi.

“Mi complimento ancora una volta con la nostra polizia locale – ha commentato il sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, – per l’efficacia con cui svolge il servizio di controllo della sensibile area di Campo Marzo. L’intervento dell’esercito dimostra inoltre quanto sia importante la sua presenza costante, in caso di necessità. La sinergia tra forze dell’ordine è fondamentale per contrastare il fenomeno dello spaccio e del consumo di droga, cui si accompagna il degrado della zona”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *