Provinciavicenzareport

Truffa al servizio sanitario. Medico nei guai

Vicenza – Un medico vicentino è finito nel mirino della Guardia di Finanza per una presunta truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale. Sono stati i militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria delle Fiamme Gialle di Vicenza, che hanno anche dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo emesso dal gip del tribunale berico, cautelando somme di denaro ed un bene immobile riconducibili al 67enne D.R.M., medico di medicina generale della nostra provincia.

Ci si è arrivati dopo una strutturata indagine sul medico vicentino, convenzionato con il Servizio sanitario nazionale ma anche libero professionale nel settore della medicina dello sport. L’attività investigativa si è sviluppata attraverso un’ispezione fiscale e una verifica del rispetto dell’Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale.

La conclusione è stata la segnalazione del professionista all’autorità giudiziaria per truffa aggravata, con l’accusa di aver percepito, pur non possedendone i requisiti, compensi dal Servizio sanitario nazionale per oltre 75 mila euro relativi, tra l’altro, alla quota associativa per la medicina di gruppo.

La ricostruzione effettuata dai finanzieri, sotto la direzione della locale Procura della Repubblica, è stata valutata attendibile dal giudice nel provvedimento di sequestro, ed ha permesso di assicurare all’erario la somma di circa 37 mila euro detenuta su due rapporti di conto corrente ed un appartamento, a Valdagno, del valore stimato di circa 63 mila euro, di cui 38 mila circa avvinti al vincolo ablatorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button