Breaking News

Due arresti nella notte dai carabinieri di Valdagno

Valdagno – Due persone arrestate, dai carabinieri della Compagnia di Valdagno, nell’ambito dei controlli notturni sulle valli dell’Agno e del Chiampo. Il primo è stato eseguito nella serata di ieri, 5 ottobre, nella valle del chiampo, dove una pattuglia ha intercettato, lungo la strada provinciale, un furgone con a bordo quattro cittadini extracomunitari, diretti verso Crespadoro. Vista l’ora ormai tarda, i militari deciso di fare un controllo più approfondito, identificando i quattro attraverso le impronte digitali.

Asif Sayed
Asif Sayed

Così, hanno scoperto che uno dei passeggeri, Asif Sayed, pakistano di 52 anni, pregiudicato, residente a Paderno Dugnano, non lontano da Milano, risultava colpito da un ordine di carcerazione, emesso dalla procura milanese. L’uomo era stato condannato per una rapina, commessa nel capoluogo lombardo, e doveva ancora scontare quattro mesi di reclusione. Dopo le operazioni di identificazione il pakistano è stato condotto nel carcere di Vicenza, dove sconterà la sua pena.

Poco dopo, militari in abiti borghesi dell’aliquota operativa della Compagnia di Valdagno hanno arrestato per spaccio di stupefacenti un tunisino di 36 anni, B.C.A. le sue iniziali, residente a Vicenza. Lo hanno notato notavano, in un parco pubblico, mentre si aggirava con fare sospetto. Controllato, l’uomo è risultato in possesso di una somma di denaro abbastanza ingente, insolita comunque da avere in tasca, 750 euro in banconote di piccolo taglio.

Il sospetto, ovviamente, è stato quello che si potesse trattare di uno spacciatore di stupefacenti, e così i carabinieri hanno perquisito la sua abitazione. E’ subito saltato fuori un panetto di hashish del peso di cinquanta grammi, bilancini ed attrezzature per il taglio e confezionamento della droga. Il tunisino, che è disoccupato ed incensurato, è stato arrestato e messo a disposizione della Procura della Repubblica di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *