Breaking News

Cornicione crollato e Ponte. Degrado a Bassano?

Bassano del Grappa – Sta provocando reazioni e prese di posizione, come era del resto prevedibile, il crollo di ieri di un cornicione da un palazzo del centro storico di Bassano del Grappa, che per altro ha causato anche dei feriti. E’ oggi l’assessore regionale Elena Donazzan, bassanese lei stessa, a commentare quanto è successo. “Il crollo di ieri, dopo i fatti ben noti che riguardano il Ponte degli Alpini – sottolinea Donazzan -, restituisce l’idea di una città che cade a pezzi. Non ci si può affidare alla buona sorte, che pure è intervenuta, per evitare una tragedia che sarebbe certamente accaduta se il crollo fosse avvenuto in un qualsiasi giorno di mercato, o durante l’imminente fiera che tradizionalmente porta a Bassano migliaia di persone in questi giorni”.

Elena Donazzan
Elena Donazzan

“In ogni caso – continua l’assessore regionale – questa è l’ennesima brutta figura, soprattutto verso i turisti che passeggiavano proprio nei pressi di questo palazzo in pieno centro storico. C’è un evidente concorso di colpa tra la proprietà, che ha abbandonato al degrado lo stabile, e l’amministrazione comunale che non ha adottato gli opportuni controlli e imposto al proprietario congrui interventi di manutenzione. Quanto altro danno dovrà ancora sopportare Bassano prima che questi signori, dopo aver chiesto scusa, lascino? Non diano ulteriori giustificazioni, non ci sono più alibi: l’impoverimento del centro storico e il degrado non sono episodi isolati ma segnali continui”.

Anche il consigliere comunale bassanese Alessio Savona ha oggi commentato le circostanze del crollo. “Questo fatto, grave – ha detto -, rappresenta un ulteriore danno al turismo bassanese, già penalizzato da scelte  sbagliate come il nuovo piano parcheggi. Nelle prossime ore presenterò una interrogazione urgente, al sindaco Poletto, per capire se sono state fatte verifiche sul palazzo in questione. La cittadinanza merita di sapere, e queste informazioni ci aiuteranno a capire se, oltre alle eventuali responsabilità penali in capo al proprietario, ve ne sono anche del sindaco e della sua amministrazione”.

“Questo – continua Savona – accade a pochi giorni da un evento come la Fiera di Bassano, nella quale ai visitatori saranno visibili i disastri e non le bellezze di Bassano. L’amministrazione comunale non può limitarsi ad essere spettatore del degrado, ma tramite l’ufficio tecnico, deve essere attore nella prevenzione e nella riqualificazione. Dopo quanto accaduto il sindaco deve mettere a lavoro l’ufficio tecnico, per un monitoraggio straordinario del centro cittadino. Non è possibile che si sia costretti a rivolgere gli occhi in su camminando per il centro cittadino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *