Breaking News

Teatro, “Belle e la bestia” in scena a Valdagno

Valdagno – Va in scena domenica 28 ottobre, al Teatro Super di Valdagno, lo spettacolo “Belle e la bestia” proposto dalla compagnia teatrale “La Giostra” di Arcugnano. Si terrà in doppia replica, alle 15 e alle 18, e si tratta di una libera reinterpretazione del film “La bella e la bestia”, firmata dal regista Fabio Pegoraro. Lo spettacolo, adatto a tutta la famiglia, è in due atti, interamente recitato e cantato dal vivo, e ha una durata di due ore e 15 minuti, compreso l’intervallo.

La trama è molto nota. In una terra lontana, un giovane principe  viveva in uno splendido castello. Sebbene avesse tutto ciò che il suo cuore desiderava, il principe era viziato, egoista e scortese. In una notte d’inverno arrivò al castello una vecchia mendicante che gli offrì una rosa in cambio del riparo dal freddo gelido. Disgustato dal suo aspetto decrepito, il principe rifiutò con disprezzo quel dono e cacciò via la donna. Allora lei lo avvertì di non lasciarsi ingannare dalle apparenze perchè è dentro di noi che si trova la vera bellezza. Ma quando lui la respinse ancora, la bruttezza della donna svanì per rivelare una bellissima fata.

Il principe tentò di scusarsi, ma era troppo tardi perchè lei aveva capito che non c’era amore nel suo cuore. Per punizione lo trasformò in un’orribile bestia e lanciò un potente incantesimo sul castello e su tutti i suoi abitanti. Vergognandosi del suo aspetto deforme la bestia si chiuse nel castello con uno specchio magico come unica finestra sul mondo. La rosa che gli aveva offerto era veramente una rosa incantata che sarebbe rimasta fiorita per molti anni. Se avesse imparato ad amare e a farsi amare prima che l’ultimo petalo fosse caduto allora l’incantesimo si sarebbe spezzato, altrimenti sarebbe stato condannato a rimanere una bestia per sempre. Col passare degli anni cadde nell’angoscia e perse ogni speranza, chi avrebbe mai potuto amare una bestia?

Quanto ai protagonisti, ovvero il gruppo teatrale La Giostra, nasce nel 1994 ed  entra a far parte della Fita di Vicenza. Guidata da Luisa Vigolo, regista ed attrice, è una ormai nota realtà del panorama artistico vicentino e non solo: ha recitato anche in Puglia, Sicilia, Lombardia e Friuli, riscuotendo ottimo consenso di pubblico e critica. Il gruppo è da sempre impegnato nel rappresentare e portare a contatto di un vasto pubblico opere di importanti autori, anche con forme espressive innovative. L’attività del gruppo, comunque, si orienta anche verso un genere di teatro tradizionale, come la commedia e il musical.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *