Breaking News

Vuole un ansiolitico senza ricetta e rapina la farmacia

Rosà – Forse del tranquillante, per assurdo, aveva davvero bisogno l’uomo che è stato arrestato ieri, a Rosà, per aver dato in escandescenze in una farmacia, che tra l’altro ha poi rapinato. Tutto questo perché la farmacista non ha acconsentito alla sua richiesta di vendergli un ansiolitico che richiede la presentazione di una ricetta medica, ricetta che lui non aveva. Come se non bastasse, l’uomo fuggendo dalla farmacia ha anche perso il portafogli, ragion per cui ai carabinieri è bastato andarlo a prendere a casa leggendo l’indirizzo sulla carta d’identità.

Protagonista della bravata è stato un 49enne di Tezze sul Brenta, Pompilio Basso, pluripregiudicato, finito in manette con l’accusa di rapina ai danni della farmacia. E’ successo ieri sera, intorno alle 19, quando Basso si è presentato alla farmacia Binda ed ha chiesto di acquistare il noto ansiolitico, l’En (Delorazepam). Alla richiesta di di esibire la ricetta, il nostro ha iniziato ad inveire contro la malcapitata dottoressa, si è portato dall’altra parte del bancone ed ha pronunciato frasi come “Spostati o ti meno”, “Voglio qualcosa di forte”, dandole anche uno spintone. ha poi preso una crema cortisonica e si è dileguato

Chiamato il 112 ed arrivati sul posto i carabinieri della stazione di Rosà, l’accaduto è stato ben presto ricostruito. Dalle telecamere di sorveglianza i militari hanno capito subito di chi si potesse  trattare, e la conferma è arrivata poco dopo con un sopralluogo sopralluogo: poco distante dalla farmacia i carabinieri hanno infatti trovato il portafogli del maldestro rapinatore, perso probabilmente durante la fuga.

Il soggetto è stato quindi rintracciato in pochi minuti ed arrestato. Recuperata anche la refurtiva. Visto lo stato di agitazione di Basso, è stato richiesto l’intervento del 118 ed il traporto in ospedale per una visita psichiatrica.Dovrà ora affrontare il giudizio direttissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *