Breaking News

Vicenza-Giana Erminio finisce a reti inviolate

Vicenza – Esordio in chiaro scuro questa sera per il Vicenza, contro la Giana Erminio, una squadra forse non titolata e senza trascorsi prestigiosi ma sicuramente ostica, e avversario difficile per tutti, come ha dimostrato al Menti. E’ finita con un pareggio senza reti, e non si può dire che sia stata una partita spettacolare.

Le emozioni sono mancate insomma, esattamente come i gol, ed anche le occasioni da rete si sono mostrate con il contagocce ai molti spettatori dello stadio vicentino, sia da una parte che dall’altra. E a proposito di spettatori: il colore più acceso, le voci più elevate, ed anche il cuore, diciamolo, sono arrivati proprio dal pubblico, con oltre ottomila persone presenti. Davvero non è poco per la serie C.

Il primo tempo è stato tutto di marca biancorossa. Una buona partenza dunque per il Vicenza, che nei primi minuti ha davvero fatto sperare tutti. Aggressivo, determinato, ben messo in campo. Qualche punto debole però evidentemente c’è stato, perché la partita andava indirizzata nel giusto verso proprio all’inizio. Invece il gol non è arrivato.

La migliore occasione è capitata a Giacomelli, intorno alla mezz’ora di gioco, che al termine di una lunga e veloce azione ha raccolto una respinta del portiere avversario, su tiro di Arma. L’arbitro però ha rilevato un fallo dell’attaccante biancorosso e tutto è sfumato.

Poco da segnalare per il resto della prima frazione di gioco, ed in verità anche la ripresa non ha regalato un gran ché. Tra l’altro, nel secondo tempo, la Giana Erminio si è svegliata, ed in qualche occasione ha fatto anche tremare i biancorossi, come è avvenuto quando Marzeglia ha cercato la deviazione a rete da ottima posizione, senza centrare però lo specchio della porta.

Poco dopo ha risposto il Vicenza, con un bel tiro dal limite di Mantovani, raccogliendo un calcio d’angolo battuto da Giacomelli. Anche il suo tentativo è però fuori dai pali, sebbene non di molto. Ben presto, come sempre, è iniziata la girandola delle sostituzioni per entrambe le squadre, ed il gioco si è un po’ addormentato.

Una nuova fiammata la si è vista negli ultimi minuti della partita, ma forse era ormai tardi. Nonostante la stanchezza le difese erano infatti attente a non concedere spazi, e gli attaccanti avevano speso ormai troppe energie. Arriva quindi il triplice fischio dell’arbitro e si va negli spogliatoi a reti inviolate. Prestazione incolore dunque, ma ci sta nella prima partita del campionato. Speriamo nella crescita andando avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *