Senza categoria

Valdagno, convegno su dolore e malattie reumatiche

Valdagno – Si terrà sabato 29 settembre a Valdagno il convegno dal titolo “Dolore e malattie reumatiche: quali percorsi possibili per una gestione efficace?”, promosso da Amarv (Associazione malati reumatici del Veneto) di Arzignano, in collaborazione con l’assessorato ai servizi sociali del Comune di Valdagno e con il sostegno del Comitato ospedale e territorio contro il dolore della Ulss 8 Berica. Il convegno è inoltre patrocinato da Fondazione Isal per la ricerca sul dolore. L’appuntamento è alle 9.30, nella sala Soster di Palazzo Festari, a Valdagno.

In apertura di convegno è previsto il saluto di Silvia Tonolo, presidente di Anmar onlus e Amarv onlus, e della responsabile della sezione Amarv di Arzignano, Rosaria Lavarra. A seguire è previsto un primo intervento del direttore dell’unità di Medicina interna dell’ospedale di Valdagno, Fabio Miserocchi, che parlerà di “Epidemiologia del dolore nelle malattie reumatiche”.

Dopo di lui, Attilio Terrevoli, direttore dell’unità di Terapia del dolore della Ulss 8 Berica, sul tema “Neuroinfiammazione alla base della cronicizzazione del dolore”, seguito dalla psicologa e psicoterapeuta Renata Ferrari, dell’unità di Psicologia ospedaliera della Ulss 8, su “Fibromialgia: approccio multidimensionale al dolore e alla malattia”. Un’altra psicologa e psicoterapeuta, Alice Corà, chiuderà i lavori con un intervento dal titolo “I gruppi di auto mutuo aiuto per i malati reumatici”.

“Siamo grati ad Amarv per aver portato questo convegno a Valdagno – è il commento dell’assessore al sociale e alla famiglia del Comune di Valdagno, Rina Lazzari -. Il tema trattato è delicato, ma sono certa che i relatori sapranno fornire un quadro ampio e chiaro, offrendo spunti di riflessione e informazioni utili per tutti. Pur essendo molto diffusa, specialmente nella popolazione adulta ed anziana, questa patologia sembra quasi data per scontata, come se non si potesse fare nulla per combattere il dolore e la solitudine che spesso colpiscono i pazienti affetti da malattie reumatiche”.

“Amarv – ha concluso l’assessore – si occupa per l’appunto di creare una rete nella quale le persone affette da dolori reumatici possano stare insieme, confrontarsi, essere seguite da personale competente e, in ultima analisi, non sentirsi abbandonate e sole. Insomma, combattere il dolore si può”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button