Breaking News
Sicurezza nei parchi, Rucco: “Risultati importanti"
Sicurezza nei parchi, Rucco: "Risultati importanti"

Sicurezza nei parchi, Rucco: “Risultati importanti”

Vicenza – “La sinergia tra le forze dell’ordine sta dando risultati importanti sul territorio e tanti più ne darà sul lungo periodo”. Sono parole del sindaco di Vicenza Francesco Rucco, commentando l’operazione straordinaria di controllo del territorio a Campo Marzo e nei parchi di via Adenauer, via Allende, park Fornaci, per il contrasto all’immigrazione clandestina ed allo spaccio di stupefacenti svolta ieri, martedì 25 settembre, in collaborazione con la polizia locale di Vicenza.

L’operazione, lo ricordiamo, è stata condotta da equipaggi della sezione volanti e squadra mobile della polizia di Stato, con i supporto del Reparto prevenzione crimine veneto di Padova ed unità cinofila antidroga. Il sindaco ha parole di gratitudine anche nei confronti del prefetto, Umberto Guidato, che “ha risposto prontamente – sottolinea Rucco – al nostro grido di allarme, su Campo Marzo e su altre zone particolarmente calde, convocando un tavolo specifico”, e naturalmente anche verso il questore, Giuseppe Petronzi, e i carabinieri del colonnello Alberto Santini, che “a questo tavolo hanno dato operatività in tempi davvero celeri”.

“Al di là dei numeri – ha precisato il sindaco –, che comunque evidenziano la bontà e la necessità dell’intervento straordinario, conta la percezione di maggiore sicurezza e controllo che la presenza sul territorio delle forze dell’ordine trasmette ai cittadini, oltre a rappresentare un deterrente per spacciatori e malviventi”

“Sia chiaro – ha sottolineato Rucco –, la repressione non è l’unico fronte su cui ci stiamo muovendo, anche se è quello che ha maggiore evidenza. Problemi sociali come il consumo di droga prevedono un’azione più strutturata, fatta di prevenzione, educazione, informazione, a partire già dai ragazzi delle scuole primarie. Stiamo percorrendo questa strada con gli operatori del sociale, avendo a cuore non solo una soluzione immediata del problema sicurezza nella nostra città, ma volendo diffondere una vera e propria cultura della sicurezza, che guarda al lungo termine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *