Breaking News

Mondiali di ciclismo, Corazzari scrive al Coni

Venezia – “Non ci arrendiamo, per la Regione e per la città di Vicenza l’appuntamento iridato del 2020 è un’occasione da non perdere”. Così l’assessore allo sport della Regione Veneto, Cristiano Corazzari, che sembra dunque riaprire la questione della candidatura di Vicenza a ospitare i Mondiali di ciclismo del 2020, possibilità che nei giorni scorsi sembrava invece del tutto tramontata.

L’assessore, dopo essersi confrontato anche con il sindaco Francesco Rucco, ribadisce la sua intenzione di chiedere formalmente al Coni di “intervenire affinché sia posticipata la decisione sulla candidatura, in modo da superare ogni dubbio sul fatto che abbiamo le carte in regola per concorrere all’assegnazione di questo evento”.

“La posizione del presidente della Federazione ciclistica italiana, Renato Di Rocco – continua Corazzari -, credo sia ampiamente superata dai fatti. Risorse e garanzie economiche per l’organizzazione del mondiale sono state assicurate dal governo e dalla Regione, ed il territorio è pronto. Inoltre, la sua straordinaria vocazione per questa disciplina sportiva è una garanzia di quanto Vicenza e il Veneto rappresentino una candidatura forte e prestigiosa”.

“Sto per inviare una lettera – conclude l’assessore –al presidente nazionale del Coni, Giovanni Malagò, chiedendogli di attivarsi, anche attraverso i rappresentanti italiani nell’Uci, (Unione ciclistica internazionale) perché sia rinviata la decisione sulla candidatura fintanto che non sarà accertato che Vicenza ha rispettato le regole per vedersi assegnata l’organizzazione dei Mondiali di ciclismo del 2020”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *