Breaking News

Chiusa un’edizione da record della Fiera del Soco

Grisignano – Chiusura in grande stile, ieri, giovedì 13 settembre, per l’edizione 2018 dell’Antica Fiera del Soco, manifestazione quest’anno decisamente benedetta dal meteo. Come sempre a chiuiderla sono stati gli spettacolari fuochi d’artificio della mezzanotte. Poi la festa è continuata nei tanti chioschi fino a notte fonda, con decine di migliaia di persone che per l’ultima sera hanno allegramente invaso le vie di Grisignano, vivaci e gremite come se fosse sabato sera.

Le stime delle forze dell’ordine hanno calcolato picchi di 50 mila presenze contemporanee nelle varie aree della fiera, per una somma spalmata nell’intera settimana di quasi 900 mila presenze. Numeri da record dunque quest’anno, che si sono visti soprattutto nel weekend, quando si sono formate anche code di venti minuti all’uscita dello svincolo autostradale. Enorme, naturalmente, la soddisfazione dell’amministratore unico di Antica Fiera del Soco, Marco Casarotto.

“Come sempre – ha commentato -, i dipendenti, i collaboratori e i volontari si sono sobbarcati uno sforzo titanico, e per questo li ringrazio di cuore, così come ringrazio per lo spirito di accoglienza, partecipazione e pazienza tutti i miei compaesani”. Hanno riscosso consensi unanimi diverse novità che sono state introdotte, come la grande copertura dell’Area Oro, che per fortuna stavolta non è servita contro il maltempo ma comunque si è rivelata  perfetta per creare la giusta cornice, e l’estensione del servizio navetta gratuita su trenino per l’intera settimana. Promosse a pieni voti anche le sei torrette di videosorveglianza e il sistema dei varchi di chiusura e smistamento del traffico”.

“Tra le maggiori soddisfazioni – ha aggiunto Casarotto -, il successo di proposte di alto profilo, come l’area medievale, la sfilata dei Soco Toons per i bambini, il Martedì in rosa e il ritorno della mostra-mercato dei mezzi agricoli. Questa è la strada da seguire: i grandi numeri ci sono già, occorre puntare sempre di più sulla qualità”.

Certo è comunque, che i “grandi numeri” di visitatori hanno consentito ad espositori commerciali e stand gastronomici di fare ottimi affari, e già si pensa alla prossima edizione. “Ci saranno le elezioni amministrative a fine maggio – ha concluso Casarotto -, e in quel momento rimetterò il mio mandato nelle mani del nuovo sindaco per rispetto dei cittadini e del loro voto, ma mi impegnerò fino all’ultimo giorno di incarico per passare, a chi verrà dopo di me, un lavoro già impostato al meglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *