Breaking News
Zanè, anziana ciclista investita da un'auto. E' grave

Due casi di ciclisti investiti da auto. Gravi entrambi

Zanè – Brutto incidente, quest’oggi, a Zanè, dove una signora anziana, che percorreva in bicicletta via del Costo, è stata investita da un’auto ed è ora ricoverata in rianimazione, in condizioni molto gravi. E’ successo stamattina piuttosto presto, verso le 8.45, quando un uomo di 65 anni, di Zanè, D.T. sono le sue iniziali, percorreva la via alla guida di una Nissan Qashqai, in direzione di Thiene.

Giunto all’altezza del numero civico 17, per cause che sono ancora in corso di accertamento, l’auto ha urtato la bicicletta della donna, la 83 enne G.D.M, anche lei di Zanè, che procedeva nella stessa direzione di marcia. L’urto è stato molto violento e la signora è caduta rovinosamente sull’asfalto.

Resosi conto della gravità di quanto era successo, il conducente dell’autovettura ha prestato i primi soccorsi, e o di lì a poco è arrivata anche l’ambulanza del Suem 118, il cui personale sanitario subito trasportato con urgenza  la donna all’ospedale San Bortolo di Vicenza. I rilievi dell’incidente e la regolazione traffico sono stati effettuati da due pattuglie della Polizia locale Nordest vicentino.

E’ l’ennesimo caso di un ciclista investito da un’auto sulle strade del vicentino. Basti pensare che solo nella tarda serata di ieri, intorno alle 23, ne era avvenuto un altro, del tutto analogo, a Mossano, lungo la strada provinciale 247 della Riviera Berica, dove una donna di 34 anni, M.C., nata a Napoli, è stata investita mentre pedalava sulla sua bici da una Volkswagen Golf, guidata da un giovane di origine rumena, la 20enne P.S.I.

Subito soccorsa e trasportata presso l’ospedale di Vicenza, la 34enne è ora dove si trova ricoverata in prognosi riservata, anche lei in rianimazione, con  lesioni alla milza e al bacino. Hanno infine dato esito negativo gli accertamenti sull’eventuale assunzione di sostanze alcoliche o stupefacenti, effettuati dai carabinieri della stazione di Longare, anch’essi intervenuti sul luogo dell’incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *