Breaking News
Palazzo Thiene, a Vicenza - Foto Sergio & Gabriella (CC BY-NC-ND 2.0)
Palazzo Thiene, a Vicenza - Foto Sergio & Gabriella (CC BY-NC-ND 2.0)

Vicenza, Rucco: “Palazzo Thiene ritorni alla città”

Vicenza – Palazzo Thiene, ovvero la sede storica di quella che fu la Banca Popolare di Vicenza, ritorni alla città. L’appello è del sindaco di Vicenza Francesco Rucco, che interviene sull’ipotesi che il Comune di Vicenza possa esercitare il diritto di prelazione sul prestigioso palazzo. “L’amministrazione comunale – ha sottolineato il sindaco – vuole che Palazzo Thiene e le sue pregiate collezioni siano fruibili dai cittadini. Si tratterebbe di un risarcimento morale, oltre che culturale, alla città ed ai vicentini”

Francesco Rucco
Francesco Rucco

Quale sia la strada migliore da intraprendere perché ciò avvenga è oggetto di approfondimento. “A prescindere da chi acquisirà immobile e collezioni – spiega Rucco -, in ogni caso, il Comune di Vicenza non avrebbe, da solo, le risorse economiche per gestire un nuovo museo, con gli investimenti e le modalità ormai indispensabili ai centri espositivi di concezione contemporanea”.

“In questo senso – continua il sindaco -, disponibile a verificare con il consiglio comunale e le principali istituzioni culturali del territorio le eventuali nuove strade percorribili, ribadisco che al momento il nostro obiettivo è proseguire l’interlocuzione con Ministero per i beni e le attività culturali e Ministero dell’economia e delle finanze affinché Palazzo Thiene diventi polo espositivo dello Stato, una volta concluso l’iter fallimentare che, purtroppo, impedisce la riapertura anche solo temporanea del monumento, in quanto luogo di deposito delle opere d’arte inserite nella procedura giudiziale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *