Breaking News

Funzionario pubblico in tv. Maxi multa da Fiamme Gialle

Vicenza – I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Vicenza hanno di recente concluso un’attività amministrativa volta a chiarire la compatibilità di alcuni incarichi extraistituzionali svolti, per l’emittente televisiva vicentina Tva, da un ex funzionario giudiziario, Stefano Titomanlio, in servizio prima presso il Tribunale di Bassano del Grappa e poi passato al Tribunale di Vicenza.

“All’esito delle attività investigative – spiegano le Fiamme Gialle beriche – esperite su attivazione del Nucleo speciale anticorruzione della Guardia di Finanza di Roma, che a sua volta aveva ricevuto apposita delega da parte del Dipartimento della funzione pubblica, è emerso che l’ex funzionario pubblico, negli anni dal 2013 al 2017, aveva partecipato regolarmente, con cadenza per lo più settimanale, come opinionista sportivo, a due note trasmissioni televisive locali dedicate al calcio berico, con un compenso complessivo di oltre 28 mila euro”.

“Le analisi documentali ed i contributi dichiarativi raccolti hanno rivelato che l’affidamento dell’incarico al dipendente pubblico era stato effettuato dalla società di gestione delle emittenti televisive in violazione della disciplina dedicata, prevista da specifica disposizione di legge. Infatti, il conferimento dell’incarico da parte dell’impresa interessata è avvenuto senza richiedere la preventiva ed obbligatoria autorizzazione dell’amministrazione di appartenenza, adempimento non osservato anche dallo stesso funzionario”.

Ed è così che è stato contestato, all’emittente televisiva locale, il mancato rispetto della normativa di settore, con una multa molto pesante che ne è derivata, oltre 56 mila euro, ovvero il doppio degli emolumenti corrisposti. “L’attività ispettiva – conclude la nota delle Fiamme Gialle beriche – si inquadra nel contesto dell’intensa e costante azione di servizio volta ad accertare l’osservanza delle vigenti disposizioni in materia di incompatibilità, lavoro a tempo parziale e cumulo d’impieghi dei dipendenti statali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *