Breaking News
Dopo il gran caldo, ecco i temporali (anche forti)

Caldo al suo massimo. Non mancano i temporali

Venezia – Secondo gli esperti oggi è il giorno più caldo della stagione. Non facciamo alcuna fatica a dar loro ragione: le temperature sono molto alte, sopra i 38 gradi in buona parte d’Italia, e l’umidità nell’aria è tale da aumentare notevolmente il calore percepito. Insomma, si boccheggia, come si suol dire… Una situazione piuttosto pericolosa per altro, per quelle fasce della popolazione considerate in questi frangenti più a rischio.

Parliamo di anziani, cardiopatici, persone con patologie croniche, che possono avere malesseri significativi a causa dell’afa. Negli ultimi giorni infatti non sono stati pochi i ricoveri e le richieste di aiuto. Il consiglio, per chi è rimasto in città, è sempre il solito: evitare di uscire di casa nelle ore più calde della giornata e non esporsi a fatiche e rischi inutili. Naturalmente è anche importante bere molta acqua, per scongiurare il rischio della disidratazione, e alimentarsi in modo sano, leggero, preferendo frutta e verdura.

La buona notizie invece, sul fronte climatico, è che raggiunto oggi il picco di calore, dovrebbe arrivare un minimo di sollievo in alcune zone, anche con piogge e qualche temporale, che in realtà sulle montagne venete ci sono già stati, in particolare sulle Dolomiti la notte scorsa. Sul Veneto insiste già infatti  una leggera ondulazione ciclonica che interessa marginalmente la regione e determina rovesci e temporali che, favoriti dalla presenza di aria molto calda e umida, sono anche di forte intensità.

Sulla base di queste previsioni, emesse da Arpav, il Centro funzionale decentrato della Protezione civile regionale aveva emesso ieri un avviso di criticità idrogeologica e idraulica, dichiarando lo stato di attenzione su tutto il territorio, fino alle 8 di domani, venerdì 3 agosto. Oggi, l’attenzione riguarda soprattutto il bacino dell’Alto Piave, nel Bellunese, ed è rinforzata per la frana di Cancìa, a Borca di Cadore.

Dunque, sulla nostra regione “sono possibili ancora rovesci e temporali locali – sottolinea un nota di oggi della Regione -, con eventuali fenomeni anche intensi nell’area dolomitica, specie nella giornata odierna”. Per sabato 4 e domenica 5 si prevede un clima di nuovo caldo in Veneto, con temperature superiori alle medie stagionali. Non si prevedono precipitazioni nel fine settimana, ad eccezione delle zone montane, dove potrebbero verificarsi rovesci isolati o temporali, dal pomeriggio di sabato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *