Breaking News
La sede di Vicenza di Confcommercio, in via Faccio
La sede di Vicenza di Confcommercio, in via Faccio

Bandi, nuovi servizi da Confcommercio Vicenza

Vicenza – Confcommercio Vicenza rafforza il supporto alle imprese del Terziario sul fronte dell’accesso ai bandi e finanziamenti e su quello dell’internazionalizzazione. Sono operativi, infatti, due sportelli dedicati a quelle imprese che intendono avviare programmi di sviluppo approfittando delle agevolazioni esistenti e a tutte le aziende che guardano anche ad una espansione sui mercati esteri.

Ernesto Boschiero
Ernesto Boschiero

“Grazie anche alla partnership con una società specializzata – ha spiegato il direttore di Confcommercio Vicenza, Ernesto Boschiero, – si è dato avvio ad uno sportello di consulenza sui bandi e i finanziamenti pubblici, che permette di valutare le opportunità di ottenere agevolazioni e di supportare le imprese nella predisposizione delle domande. Sul sito associativo ascom.vi.it è stata inoltre creata una sezione, Finanziamenti alle imprese, nella quale sono segnalati i principali strumenti di finanziamento agevolato attualmente attivi. Inoltre, è riepilogato il cronoprogramma dei bandi Por Fesr 2014 – 2020 della Regione Veneto, con i temi e le previsioni di pubblicazione”.

Le opportunità del resto non mancano. Accanto a quelle già consolidate, come la nuova Sabatini per investimenti produttivi, il credito d’imposta per la ricerca e sviluppo o i finanziamenti all’imprenditoria giovanile e femminile, esistono infatti bandi specifici e temporanei che riguardano particolari settori e territori. “In questo momento e fino al 30 settembre – ha confermato Boschiero -, sono aperte le domande per il tax credit al settore delle librerie. Per le imprese turistiche collocate in aree montane, è stato da poco pubblicato un bando regionale Por Fesr che stanzia 6 milioni di euro per gli interventi che favoriscono l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici”.

“Chi è escluso da questo bando – ha aggiunto il direttore di Confcommercio Vicenza -, vale a dire le aree interne come l’altopiano di Asiago, beneficerà poi di un bando specifico di 3,5 milioni di euro che sarà emesso a breve. In arrivo anche, attraverso il Gal montagna vicentina, finanziamenti per la creazione e sviluppo di attività extra agricole in aree rurali, che interesseranno rifugi, alberghi, ristoranti, panifici, gelaterie e altro ancora. Senza contare che in autunno dovrebbe essere pubblicato il nuovo bando Por per il commercio”.

Con le stesse modalità dello sportello di consulenza, l’associazione di via Faccio ha pensato anche alle imprese che operano sui mercati esteri o vogliono affacciarsi per la prima volta fuori dai confini nazionali. Grazie all’avvio di una specifica collaborazione con Aice (Associazione italiana commercio estero), Confcommercio  Vicenza ha strutturato una serie di servizi utili ad affrontare al meglio i mercati internazionali, pianificando la proposta commerciale e gestendo in modo ottimale gli aspetti operativi.

“Si può ricevere assistenza sulle diverse tematiche relative ai processi di internazionalizzazione d’impresa – ha ricordato Boschiero -, in materia ad esempio di scambi intracomunitari, fisco, trasporti, ricerca partners commerciali, pagamenti internazionali, assicurazioni. A questo si aggiunge una consulenza legale essenziale per la stipula di contratti commerciali all’estero. Servizi, questi, che si aggiungono a quello di consulenza doganale, con un esperto doganalista che supporta le imprese nell’esame delle diverse problematiche, ad esempio per stabilire quali dazi e quali certificati devono essere presentati in dogana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *