Breaking News
Amministrazione e sponsor presentano il nuovo automezzo
Amministrazione e sponsor presentano il nuovo automezzo

Zugliano, Solidarietà in movimento ha fatto centro

Zugliano – Il progetto Solidarietà in movimento ha raggiunto il suo obiettivo. Appena pochi mesi dopo il lancio di questa iniziativa, infatti, grazie a numerose aziende locali che hanno supportato il progetto, il Comune di Zugliano ha a disposizione un nuovo automezzo, attrezzato con pedana elettroidraulica, che potrà essere impiegato per il servizio di trasporto gratuito di persone con problemi di mobilità.

Come forse si ricorderà, di questa iniziativa, promossa dalla cooperativa Astra, si era parlato per la prima volta nel dicembre del 2017. Subito dopo la presentazione, Cristina Lanzarotti, di Astra, si è data da fare per contattare imprese, ditte ed esercizi commerciali alla ricerca di sponsor. La risposta del territorio non si è fatta attendere: sono state infatti una quarantina le attività che hanno aderito alla proposta e che, in cambio di un contributo per supportare il progetto, hanno potuto apporre il loro logo sulla carrozzeria del mezzo.

L’automezzo, un Fiat Doblò con tetto alto, sarà a disposizione del Comune di Zugliano, in comodato d’uso, per quattro anni, con possibilità di rinnovo, per altri quattro. Tutti i costi inerenti al mezzo (assicurazione, bollo, manutenzione ordinaria e straordinaria compresi), saranno a carico di Astra, il comune dovrà quindi occuparsi solo del carburante.

“Per tutto l’anno scolastico appena concluso – ha sottolineato il sindaco di Zugliano, Sandro Maculan – grazie ai volontari, il comune è stato in grado di assicurare a due ragazzi disabili il trasporto da casa a scuola e ritorno. Ora, con questo nuovo furgone attrezzato, importanti servizi potranno essere effettuati in maniera più adeguata”.

“Un grosso ringraziamento – ha aggiunto Paola Farresin, assessore ai servizi sociali – va ad Astra, che ci ha proposto l’iniziativa Solidarietà in movimento, ai volontari, che da anni supportano i nostri servizi, e soprattutto alle attività produttive del territorio, che si sono subito mosse per aiutare i loro concittadini in difficoltà”.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *