sabato , 19 Giugno 2021

Vicenza vuole eliminare le barriere architettoniche

Vicenza – La giunta comunale di Vicenza ha deciso oggi di partecipare all’avviso pubblico per ottenere un contributo regionale per l’eliminazione delle barriere architettoniche. La Regione Veneto, infatti, assegnerà contributi ai comuni per la progettazione dei Peba, Piani di eliminazione delle barriere architettoniche. L’avviso prevede che, per i comuni con più di 30 mila abitanti, possono essere assegnati al massimo 30 mila euro. La graduatoria dei beneficiari sarà in vigore per il biennio 2018-19 ed il finanziamento regionale disponibile è di 800 mila euro.

Per redigere  il Peba di Vicenza, si stima siano necessari 30 mila euro, 15 mila dei quali sono il cofinanziamento richiesto alla Regione Veneto e i restanti saranno coperti dal comune. Per realizzare, invece, il Peba, il consiglio comunale ha stanziato nel bilancio 2018 la somma di 100 mila euro per avviare il progetto di eliminazione della barriere architettoniche alle fermate dei mezzi del trasporto pubblico locale. Questa azione va ad integrare l’attività di rinnovo dei mezzi di Svt appositamente attrezzati.

“Da parte nostra – ha sottolineato l’assessore alle infrastrutture Claudio Cicero – l’attenzione verso i bisogni delle persone con disabilità è massima. Cercheremo quindi di recuperare più finanziamenti possibili per mettere a norma, non solo le fermate dei bus, ma anche attraversamenti pedonali e marciapiedi, per rendere più agevole la vita di chi è in difficoltà”. I contributi che il Comune potrà ottenere successivamente per realizzare il Peba serviranno non solo per migliorare l’accesso alle fermate del trasporto pubblico ma anche per ulteriori interventi urbani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità