Breaking News

Vicenza, debutta il Silent Play fluviale sul Retrone

Vicenza – Fine settimana, a Vicenza, all’insegna della scoperta del territorio per “Terrestri d’estate”, il festival urbano curato da La Piccionaia nell’ambito del cartellone di eventi “L’estate a Vicenza”. E’ infatti un appuntamento suggestivo quello di domani, sabato 21 luglio, e di domenica 22, con la discesa fluviale lungo il Retrone, nel nuovo silent play dal titolo “La porta d’acqua”, realizzato in collaborazione con RiverLand, con ritrovo, in entrambe le giornate, alle 9 e alle 16 nel giardino del Teatro Astra.

“La porta d’acqua”, con la drammaturgia di Carlo Presotto, è un percorso sul Retrone che restituisce il punto di vista sulla città da quella che per centinaia di anni è stata una delle principali vie di accesso per merci e viaggiatori. Un progetto nato in collaborazione con l’associazione RiverLand, fondata nel 2018 per promuovere la tutela, la rigenerazione e la valorizzazione delle vie d’acqua, in particolare quelle urbane.

Con l’assistenza di guide fluviali esperte e l’utilizzo di canoe monoposto ultraleggere ci si potrà far trasportare dolcemente dalla corrente accompagnati dalla voce dal vivo di Carlo Presotto e da racconti sul paesaggio circostante e sul rapporto, delicato e spesso conflittuale, tra l’uomo e il fiume. Avvicinandosi da sud alla città di Vicenza, si costeggerà la stazione ferroviaria fino ad arrivare all’ansa di Santa Libera, dove si spalanca il panorama mozzafiato sulla città palladiana.

Scivolando tra i palazzi rinascimentali si entrerà da Ponte Furo, una delle porte d’acqua medievali di Vicenza: da qui in poi, gli occhi si riempiranno di scoperte, incontrando i resti del porto romano, le numerose arcate, ora interrate, che fungevano da ricovero per le barche, il ponte veneziano di San Michele e quello medievale delle Barche, fino al rientro all’altezza del Teatro Astra. “E lo sguardo sulla città non sarà più lo stesso”, assicurano Carlo Presotto e Antonio Piro di RiverLand. Costo dei biglietti: 35 euro intero, 20 euro ridotto e under14 (prenotazione obbligatoria). In caso di maltempo consultare il sito www.teatroastra.it, dove è anche disponibile il programma completo di “Terrestri d’estate”.

Da segnalare infine, per domenica sera alle 20,  l’appuntamento con “Silent fireflies” una passeggiata al tramonto alla scoperta della luce e della sua relazione con l’ambiente urbano, l’architettura, i cicli vitali, il buio di Vicenza, accompagnati da una drammaturgia scritta con Paola Rossi e gli architetti Sophia Los e Giovanni Traverso. “Silent fireflies” nasce infatti dal lavoro di un’equipe multidisciplinare capitanata dal regista della Piccionaia, “un percorso in tre tappe – spiegano gli organizzatori -, lento e multisensoriale, con l’utilizzo di cuffie wireless che permetteranno ai partecipanti di trasformarsi una piccola comunità in movimento all’interno di una bolla sonora collettiva e condivisa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *