Breaking News
Il monumento ad Antonio Pigafetta, a Vicenza, a Campo Marzo
Il monumento ad Antonio Pigafetta, a Vicenza, a Campo Marzo

Vicenza si prepara a celebrare Antonio Pigafetta

Vicenza – Hanno preso il via, a Vicenza, le attività propedeutiche ai festeggiamenti per i 500 anni dal primo giro attorno al mondo di Antonio Pigafetta, compiuto con Ferdinando Magellano, con la costituzione dell’associazione culturale Pigafetta 500. A gestirla sarà un comitato i cui membri hanno sottoscritto ieri, a Palazzo Trissono, l’atto costitutivo. Sono Stefano Soprana, presidente, il sindaco di Vicenza Francesco Rucco ne sarà presidente onorario, e poi Valeria Cafà, vicepresidente, Romano Concato, segretario, Valter Casarotto, tesoriere. Membri del consiglio sono Otello Dalla Rosa, Luca Milani, Roberto Cuppone, Silvio Fortuna.

Stefano Soprana
Stefano Soprana

“Oggi – ha sottolineato il sindaco – prende vita l’associazione che ricorderà i 500 anni della circumnavigazione del globo di Antonio Pigafetta, illustre concittadino che è stato protagonista della storia e che dà il nome ad un noto liceo della città. L’idea è nata da una scommessa lanciata da Stefano Soprana, Valeria Cafà e Romano Concato, che hanno voluto coinvolgere, durante la campagna elettorale, due candidati sindaci, il sottoscritto e Otello Dalla Rosa”.

“L’atto costitutivo e lo statuto dell’associazione – ha continuato Rucco – sono stati redatti grazie alla collaborazione del notaio Giuseppe Curreri che ha voluto donare la sua prestazione professionale alla città. Nei prossimi giorni il presidente riunirà il direttivo per iniziare a programmare le iniziative che mi auguro abbiano un sostengo da parte della città, del mondo culturale ed economico poichè si tratta di un occasione per far conoscere Vicenza e il suo patrimonio storico culturale. Vicenza si inserirà così in un circuito mondiale in cui saranno protagoniste in particolare il Sud America e la Spagna, con Siviglia”.

“Il primo appuntamento – ha poi annunciato Soprana – è fissato per il prossimo il 20 settembre, esattamente un anno prima del 500esimo anniversario della partenza della spedizione di Magellano. L’associazione si presenterà alla città con l’intenzione di suscitare entusiasmo nei confronti del nostro concittadino, Antonio Pigafetta, uno dei 18 sopravvissuti che raccontò e scrisse tutta la spedizione di cui, senza di lui, oggi non sapremmo nulla” (a destra quello che la tradizione vuole sia un suo ritratto, da un busto conservato al Museo Civico di Vicenza).

Infine è intervenuto il consigliere comunale Otello Dalla Rosa, membro del consiglio dell’associazione Pigafetta 500. “Pigafetta – ha ricordato Dalla Rosa – è stato il primo vicentino globale, partito all’avventura verso un mondo che prima non si conosceva. Un atteggiamento che è stato anche quello della prima fase dell’industrializzazione vicentina, nella quale gli imprenditori andavano alla scoperta del mondo con i loro prodotti. Un parallelismo che lega il viaggio di Pigafetta alla storia dell’economia vicentina, fatta di export e di intraprendenza individuale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *