Breaking News

Vicenza, c’è carenza di personale nella sede Inps

Vicenza – “La carenza di personale nella sede Inps di Vicenza preoccupa, servono nuove assunzioni”. A pensarla così è la senatrice vicentina del Partito Democratico Daniela Sbrollini, che raccoglie la sollecitazione di presidente e componenti del Comitato provinciale dell’Inps, che parlano di una situazione ormai divenuta critica.

A Vicenza infatti, negli uffici Inps, ci sarebbe stato un calo nell’organico di un buon 18,5 % negli ultimi tre anni, con una età media degli addetti rimasti che è particolarmente alta, sopra i 50 anni, e ci sono anche nuovi pensionamenti all’orizzonte. I servizi al cittadino sembrano insomma essere messi a rischio. La situazione del Veneto è stata messa in evidenza, di recente, anche dal Comitato regionale Inps, che ha parlato di un calo dei dipendenti nelle sedi venete che ha superato le duecento unità in tre anni.

“La diminuzione di personale appare inarrestabile e preoccupa – ha detto la senatrice Dem – e vanifica tutti gli sforzi organizzativi e di razionalizzazione posti in essere. L’efficienza ne risente ed a subire i disagi sono i cittadini, spesso anziani, che si rivolgono agli uffici per avere servizi. Il continuo innalzamento dell’età anagrafica media si accompagna ad un sistema informatico che fatica a comunicare con altre amministrazioni. Questa situazione rende difficile la velocità delle risposte, la qualità del servizio e la gestione del front office”.

“Per la verità, si sta tenendo un concorso per l’assunzione di un cospicuo numero di nuovi impiegati – ha poi concluso Sbrollini -, ma è anche i importante che a Vicenza sia assegnato un adeguato numero di addetti. Credo sia ragionevole chiedere attenzione per una provincia così importante nel mondo del lavoro. Per questo mi adopererò per far dotare gli uffici vicentini di nuove risorse umane”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *